Girelle alla Nutella

Dopo “solo” otto anni mi sono ri-cimentata nel preparare le Girelle, per esaudire il desiderio di una mia amica. Ne ho approfittato allora per farne la videoricetta e mostrare l’uso di alcuni dei miei prodotti Tupperware preferiti che hanno reso il tutto molto più semplice e veloce (per inciso… sono diventata consulente culinaria Tupperware, per cui per qualsiasi informazione aggiuntiva, chiedete pure!).

girelle-alla-nutella

La ricetta presenta delle minime modifiche rispetto a quella già presente sul blog, ma che vi ripropongo comunque di seguito.

Visto che arriva Natale, potete anche pensare ad una versione “tronchetto” utilizzando questa stessa ricetta. In ogni caso, se provate la ricetta o avete una qualsiasi domanda, fatemelo sapere nei commenti.

Ingredienti per l’impasto bianco

  • 3 uova
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • 140 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 80 gr di farina

Ingredienti per l’impasto al cacao

  • 3 uova
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • 140 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 75 gr di farina
  • 2 cucchiai colmi di cacao amaro

Per farcire e decorare

  • 250g Nutella
  • Granella di nocciole (facoltativa)

Procedimento e Videoricetta

  1. Partire dall’impasto bianco (così sporcherete meno ciotole). Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve.
  2. In un’altra ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
  3. Aggiungere la farina ed il lievito setacciati alternandola con gli albumi montati.
  4. Distribuire il composto sulla leccarda del forno o un foglio di silicone (min. 2.24 del video) meglio se con bordo, come quello Tupperware, infornare in forno già caldo per 7 minuti a 190*.
  5. Nel frattempo preparare il composto al cacao seguendo lo stesso procedimento (se non siete sicuri di farcela in sette minuti, magari montate in anticipo gli albumi o preparate entrambi i composti in una volta. Ad ogni modo, la preparazione è velocissima e preparando il composto al cacao mentre l’altro è in forno sporcherete meno ciotole!).
  6. Distribuire uniformemente il composto al cacao su quello bianco (Semicotto, min. 4.20 del video) e completare la cottura in forno per altri 8 minuti (vale la prova stecchino).
  7. Appena fuori dal forno, capovolgere il biscuit su carta da forno (min. 5:02 del video), staccare il foglio di silicone e arrotolate il biscuit mentre è ancora caldo. La parte al cacao dovrebbe essere quella esterna. Avvolgete in un canovaccio pulito e lasciate raffreddare.
  8. Srotolate il rotolo freddo (min. 5.52 del video) Girellee spalmate sopra 200/250g nutella e, a piacere, distribuite della granella di nocciole o gocce di cioccolato fondente. Riarrotolate il tutto e lasciate compattare bene (volendo a questo punto potete congelare il rotolo).
  9. Tagliate a fette e servire. A piacere potete intingere la parte inferiore delle girelle nel cioccolato fondente diluito con un po’ di burro di cacao (10g di burro di cacao per ogni 100g di cioccolato) per avere una crosticina fine ma croccante. Oppure potete spalmare il fondo delle girelle con della ganache al cioccolato e panna, in pari peso.
girelle-alla-nutella

Se ti è piaciuta questa ricetta prova anche la ricetta del Soldino oppure la crostata deliziosa alla nutella.

Dip ai cannellini e pomodori secchi (Cannellini beans and sun-dried tomatoes dip)

(English recipe on Sadia’s Blog – Go to  Pick Up Limes)

Dei tanti canali YouTube che seguo, quello di Pick Up Limes di Sadia Baidei è tra i miei preferiti in assoluto. Il canale è nato all’inizio dell’anno scorso (2017) ed ha già riscosso un enorme successo (+1mln di iscritti ad oggi); parla di nutrizione, minimalismo, stile di vita sano (lei peraltro è nutrizionista e segue un regime vegano). E’ una ragazza davvero con un grande talento e per me di grande ispirazione. Se capite l’inglese vi consiglio vivamente di seguirla, sia sul canale YouTube, sia sul suo Blog.

Questa è una delle prime ricette che ho provato dal suo blog e la trovo fantastica. E’ una crema di fagioli cannellini e pomodori secchi, aromatizzata con aceto balsamico ed erba cipollina, fantastica spalmata su pane o crackers, oppure da usare come dip (=salsina) per accompagnare un pinzimonio, sia davanti alla TV che ad una cena. Io l’ho preparata diverse volte e in diverse varianti, che troverete nella ricetta sotto.

IMG_20180903_121114

Provatela oggi stesso e soprattutto, che siate o non siate vegani/vegetariani, minimalisti o salutisti, visistate il canale di Sadia: fa bene al cuore! 🙂

Ingredienti per 2/4 porzioni

  • 1 vasetto di cannellini già cotti e sciacquati (circa 300g);
  • 2 cucchiai olio di oliva
  • 2 steli di erba cipollina
  • 1/2 cipolla (io non l’ho messa)
  • 1 spicchio di aglio schiacciato (io non l’ho messo)
  • 25g pomodori secchi ben tamponati se conservati sott’olio
  • il succo di un limone piccolo (oppure un cucchiaino di senape)
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

  1. Fate caramellare in padella la cipolla tagliata finemente e lo spicchio d’aglio (io ho omesso questi ingredienti e questo passaggio).

  2. Raccogliete nel bicchiere del frullatore ad immersione o nel mixer, tutti gli ingredienti, compresa la cipolla saltata in padella, e frullare il tutto più o meno finemente a seconda del vostro gusto. Se gradite una consistenza più fluida potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua.

  3. Trasferite in una ciotola e servite con crostini e/o verdure. E’ ottima anche spalmata sul pane da sola o come base per un panino. Se la lasciate riposare un paio di ore o tutta la notte, è anche meglio!

  4. Si conserva in frigo, ben chiusa, per 3/4 giorni (ma finirà molto prima!!!).

IMG_20180903_121149

La mia intervista su Cucina A Sud

Se abitate in Campania potete ancora trovare in edicola con La Città o Metropolis il numero di Cucina A Sud di venerdì 24 agosto con una mia intervista, a cura di Stefania Battista che ringrazio ancora, e alcune mie ricette.

Fuori dalla Campania potete ricevere la rivista in abbonamento oppure chiedere dei numeri arretrati, come da informazioni in fondo all’articolo, troverete tante ricette, itinerari gastronomici, interviste a famosi e promettenti chef come anche qualche spunto dal web, come la mia intervista. Potete anche seguire Cucina A Sud su Facebook e/o su Instagram, vedrete che vi verrà voglia di abbonarvi in un baleno!

Questo per me è un altro mattoncino che si aggiunge alle soddisfazioni che questo blog e VOI mi avete regalato. Grazie. Grazie infinite.

Di seguito la mia intervista e le ricette pubblicate (che trovate anche sul blog).