Pollo cremoso ai peperoni (Creamy cheesey chicken with bell peppers)

(English version here, on Laura’s blog)

L’ho detto tante volte: la mia mission per questo blog è quello di farvi venire voglia di provare una ricetta il giorno dopo averla letta qui! E’ quello che accade a me con i blog di cucina che seguo (e onestamente seguo solo quelli! diciamo che ho fatto un po’ di decluttering su quelli che non mi danno questa spinta!). In particolare, ultimamente sono in fissa con Laura in the Kitchen: non solo mi viene voglia di provare le sue ricette! Le rifaccio appena possibile! Questo pollo ai peperoni lo dovete provare, tanto più che si prepara in appena 30 minuti. Il sughino che otterrete è ottimo anche per condirci della pasta o del riso o molto più semplicemente per farci una bella scarpetta. Scommetto che in casa avete già tutti gli ingredienti! Ingredienti per 4 persone

  • 500g petto di pollo (a fettine o a bocconcini)
  • 1 peperone tagliato a fette
  • 1 cipolla affettata sottilmente
  •  2 spicchi di aglio (io non li ho messi)
  •  origano
  • capperi (io non li ho aggiunti)
  • salsa di pomodoro (o sugo al pomodoro avanzato da altre preparazioni)
  • brodo di pollo (o dado vegetale)
  •  150g di philadelphia
  • 3 cucchiai di parigiano grattugiato fresco (io ho usato Gran Biraghi)
  • olio q.b.
  • sale q.b. (io non ne ho aggiunto ed era molto sapido per via del dado fatto in casa)
  • origano fresco o prezzemolo fresco per guarnire e servire

Procedimento:

  1. In una padella con bordi abbastanza alti, rosolare con un filo d’olio il filetto di pollo. Condite con un po’ di origano e mettere da parte.
  2. Nella stessa padella, rosolare anche i peperoni e le cipolle. Nel frattempo stemperare un po’ di brodo (o dado) nella salsa di pomodoro (o sugo al pomodoro avanzato), condite con origano e capperi e un po’ di aglio (facoltativi).
  3. Versate la salsa di pomodoro ottenuta sulle verdure con il fuoco ancora acceso. Unite anche il philadelphia e amalgamatelo alla salsa. Infine rimettere nella salsa ottenuta il petto di pollo tenuto da parte e cuocere per circa 10 minuti per far insaporire il tutto.
  4. A fuoco spento aggiungere due generose manciate di parmigiano grattugiato fresco. Vi prego: non saltate questo passaggio perché conferisce al tutto una carica di sapore che vi farà leccare il fondo del piatto. Ve lo garantisco.

Come detto sopra potete accompagnare il pollo con del riso o delle fettuccine che potrete benissimo condire con la deliziosa salsa ottenuta. In estate potete preparare questo piatto la mattina o la sera prima, e consumarlo anche freddo di frigo al ritorno dal mare. In alternativa al philadelphia potete usare della panna (anche vegetale). In questo caso vi consiglio però di infarinare il petto di pollo, per favorire l’addensarsi della salsa. Provatelo e ditemi!

Annunci

Pennette alla robiola e verdure estive (due versioni +1)

Se doveste chiedermi quale ricetta provare questa estate vi direi QUESTA! Ricca di sapori e profumi dell’estate, gustosa e appetitosa anche con il caldo, buona anche fredda da mangiare nei vostri pic-nic estivi o al ritorno dal mare, in DUE versioni, una super sprint, l’altra con passaggio in forno (che molti non vogliono nemmeno immaginare di accendere in estate!), superlative entrambe!

Vi ho incuriositi abbastanza? Allora passiamo subito alla sostanza! L’ispirazione l’ho presa da una ricetta di Daniele Persegani, pubblicata in un vecchio numero di alice Cucina Magazine. E ora, pronti con carta e penna per la lista della spesa di OGGI!

Ingredienti per 4 persone:

  • 300g pasta corta (es. mezze penne rigate)
  • 1 peperone piccolo rosso
  • 1 peperone piccolo giallo
  • 150g robiola
  • un mazzetto di basilico
  • sale e pepe q.b.
  • olio e.v. o.
    (facoltativi per la versione “completa”!)
  • 4 melanzane
  • 1 barattolo di pomodori pelati o sugo di pomodoro fresco
  • 1 scalogno (oppure battuto di aglio e cipolla)
  • 100g ricotta salata (oppure feta)

Procedimento:

Versione 1: super sprint!

  1. Mondate i peperoni, eliminando picciolo, semi e parti bianche interne. Tagliateli a dadini e saltateli in padella con un po’ di olio, uno spicchio di aglio schiacciato, sale e pepe (oppure potete utilizzare dei peperoni già arrostiti, tagliati a tocchetti e conditi allo stesso modo).
  2. Mischiare i peperoni conditi con la robiola e abbondante basilico spezzettato fresco con le mani. Condire con la salsa preparata le mezze penne scolate al dente e fare la scarpetta!!!

un due tre cena (7)

Versione 2: Involtini di melanzane!

Continua a leggere “Pennette alla robiola e verdure estive (due versioni +1)”

Il mese del Pollo: Pollo ai peperoni “soft soft” di Fabio Campoli

(Super soft chicken thights with peppers: click here for the English recipe)
Ormai il mio arretrato in fatto di ricette da postare è diventato spaventoso, così, per smaltirne un po’, ho deciso di dedicare ad ogni mese un tema specifico sacrificando l’alternanza dolce/salato per i mesi a venire. Io libero un po’ il mio archivio (sollevandomi anche dal gravoso incombente di decidere ogni settimana quale ricetta postare) e voi ne guadagnate in idee in più per i vostri menù settimanali. Il mese prossimo, vi annuncio già, sarà dedicato ai dolci, visto che si avvicina il periodo più goloso dell’anno e tutto ciò che può essere regalato!

Intanto, apre le danze di questa serie di “mesi dedicati” uno degli ingredienti più versatili ed utilizzati nelle  nostre cucine: il pollo. Dalle ricette tradizionali alle rivisitazioni etniche, dalle preparazioni light alle golose fritture, non manca nulla, e le ricette che vi andrò a proporre questo mese riflettono un po’ tutte queste categorie, compresi anche un paio di flop!

Iniziamo con una ricetta/tecnica di cottura che vi consiglio vivamente di provare (possibilmente di domenica!) per avere delle cosce di pollo cotte al forno, gustosissime e che praticamente si sciolgono in bocca, per cui il nome della ricetta non poteva essere più azzeccato: “Pollo soft soft!”, in questa versione condito alla romana, con i peperoni in agrodolce. La preparazione richiede qualche passaggio in più ma ne vale davvero la pena.

La tecnica di base è costituita dalla cottura lenta e a bassa temperatura. Anzi se avete la Crock Pot o altra slow cooker, questa è una ricetta che si presta benissimo a questo strumento. Se non l’avete, il comune forno di casa va più che bene.

La ricetta è firmata Fabio Campoli, uno dei miei nuovi idoli di Alice Cucina, ed è comparsa sul numero di giugno 2015. Io l’ho seguita alla lettera, così come riportata sotto.

pollo soft soft ai peperoni

Ingredienti per 4 persone:

  • 600g sovracosce pollo
  • 500 g peperoni rossi e gialli
  • 1dl aceto di vino bianco
  • 100g cipolla rossa
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 250g pomodori pelati
  • Olio evo qb
  • Sale qb

Preparazione

  1. Disponete le sovracosce in una teglia (preferibilmente di coccio) con la pelle rivolta verso l’alto. Condite con un pizzico di sale e coprite con un foglio di alluminio.
  2. Fate cuocere il forno a 80* (non è un errore, va cotto a bassa temperatura) per almeno due ore (oppure nella vostra Slow cooker).
  3. Terminato il tempo di cottura, scolate il grasso e rimettete in forno a 200* per far rosolare.
  4. Nel frattempo mondate i peperoni, eliminate semi e coste interne e tagliateli a losanghe. Bolliteli in acqua e aceto per pochi minuti.
  5. In una casseruola raccogliete cipolla tagliata fine, lo zucchero, un pizzico di sale e due cucchiaini di olio e fate rosolare. Unite quindi i peperoni, i pomodori pelati e cuocete per 20 min. o fino ad addensamento. Regolate di sale.
  6. Condire il pollo con la salsa di peperoni, coprite con il foglio di alluminio e rimettere nuovamente in forno per far amalgamare i sapori per 15 min a 90*, quindi servire.

02_cNote e Consigli: Io l’ho trovato perfetto così, ma,volendo, si possono aggiungere dei capperi e/o origano alla salsa di peperoni per dare una maggiore caratterizzazione di sapore.
Se volete provare questa ricetta con il petto, considerate che tenderà a rimanere più secco, in questo caso aumentate un pochino l’olio e fate rosolare meno (o per nulla).
Per una maggiore croccantezza delle cosce, invece, aumentate i tempi di rosolatura (30/40 min).
Altre ricette a base di pollo qui.