Freschezza estiva (Tuna and tomato fingerfood)

Avvertite già nostalgia dell’estate ufficialmente andata via? Ecco la ricettina giusta per tornare con il gusto e la mente alle belle insalatone di pomodoro, basilico e tonno di cui chiunque ha fatto scorpacciata sotto il solleone, in qualsiasi periodo dell’anno. Ho detto tornare con il gusto mica con la forma! Quello di oggi è un mignon di pasticceria salata, che rielabora quei gusti sotto forma di un bocconcino che conquisterà tutti. Tutti tutti, anche quelli che non hanno gli stampi adatti perché vi suggerisco anche come presentarlo in maniera alternativa e semplificata!
Per i Veg-lettori sappiate che presto arriverà un altro mignon di pasticceria da me rielaborato in veste del tutto vegana e di altrettanto gradevole impatto visivo (e so già che la mia amica Ravanello Curioso, che ringrazio per la trecentesima volta per la premiazione, sarà sempre più intenzionata ad acquistare lo stampo per mini mezza sfera).
Do you already miss the summer? I don’t! However here is the recipe that will give you the taste of those delicious tuna and tomato salads you love in summer… but… in an innovative shape. Should you are Vegan is coming soon a similar recipe total veggy! Occhiolino

freschezza estiva

Cos’è, cos’è questa freschezza estiva? Panna cotta al tonno poggiata su un cracker o un dischetto di pasta brisée, sormontata da gelée di pomodoro (ovviamente la forma può essere cambiata e vi propongo nel procedimento anche una versione semplificata per chi non avesse questo tipo di stampi)! Vi posso assicurare che il mix di sapori e di consistenze manderà in visibilio le vostre papille gustative. Servite come antipasto freddo o in un buffet andranno a r-u-b-a! In più le preparate e le conservate in congelatore per diverse settimane, le montate 10 min prima di servirle ed in un batter d’occhio avrete pronto il vostro delizioso antipastino! Occhiolino
What are we talking about? what is this? Here it is on a round cracker a small  tuna“panna cotta” and a tomato gelée. I propose you this fancy shape but, should you have not the right molds, I wil also show you a simple way to serve it! You can store them in the freezer and assemble them whenever you are guests for dinner! every body will love them, I assure you!

Ingredienti per circa 35 mignon (For about 35 servings):
Per intolleranze e sostituzioni vedi nota a piè di lista!

Continua a leggere “Freschezza estiva (Tuna and tomato fingerfood)”

Annunci

Mini sandwiches al salame (One bite size salami sandwiches)

Avete chiesto a gran voce altro salato ed io vi proponga una bella ricetta, perfetta per la pausa tea, di pasticceria… salata ovviamente!!! ;D Eh si! Forse non tutti sanno che in Inghilterra il tea delle 5 viene preferibilmente accompagnato da sandwiches salati, il più famoso quello al cetriolo! Ma noi siamo in Italia e queste prelibatezze ce le riserviamo per l’aperitivo!!! Oggi prepariamo i mini tramezzini al salame con mousseline al cumino.
Here we are with a salad no bake pastry recipe, ideal for a very english style tea time. But, as an Italian, I prefer the dessert with tea, and such kind of snacks for the happy hour or the appetizer! Today’s recipe is mini-sandwiches with salami and wipped butter cumin flavoured cream.

DSCN1253_thumb[6]

Una rivisitazione in chiave moderna (e montersiniana) del classico pane, burro e salame, dove il burro viene sostituito da una mousseline, ossia crema pasticcera salata montata con del burro ed aromatizzata come più vi piace. Per quelli che stanno strabuzzando gli occhi pensando che che la “crema pasticcera salata” è roba sicuramente troppo complessa per loro, sappiate che si tratta si banale besciamella arricchita di uova e formaggio e/o aromi.
A modern rendering of the classic bread, butter and salami, where instead of butter I used such a salad wipped butter cream (called mousseline), obtained melting butter and salted custard (which is simply a bechamel salse with cheese and eggs. 

La ricetta non prevede l’uso del forno, e se proprio il salame in estate non vi fa gola, potete sempre variare il ripieno! Quello che importa è capire come comporre questi tramezzini in modo che stiano in piedi senza disfarsi!
No bake for this recipe! Of course you can fill your sandwiches as you prefer! I just want to show you hot to create such upright sandwiches!!

Ingredienti per circa 40 pezziIngredients for 40 pieces

  • 200g latte – milk (per la crema pasticcera salata* – for the salted custard)
  • 14g farina o amido – flour
  • 40g parmigiano – parmesan cheese
  • un uovo – one egg
  • un pizzico di sale – a pinch of salt
  • noce moscata – nutmeg
  • 5og burro (per la mousseline – for the mousseline)
  • 160g crema pasticcera salata – salted custard
  • q.b. semi di cumino o finocchio – cumin or fennel seeds as needed
  • 300g pane per tramezzini* – sanwiches white bread (per la finitura – to complete)
  • 100g salame ungherese – salami

*Nota: normalmente le confezioni per pane da tramezzini sono da 250g, e contengono 5 fette lunghe. Ve ne serviranno almeno 6 fette, quindi almeno due confezioni.

Procedimento:

  1. Preparare la crema pasticcera salata: mescolate il latte con la farina e portate a bollore mescolando di continuo. Unire il formaggio, il sale e la noce moscata. Togliere dal fuoco, aggiungere il tuorlo, mescolare per bene e cuocere per un altro minuto. Coprire con pellicola e lasciar raffreddare.
    (Prepare the salted custard: mix the milk with the flour, boil then add the cheese, salt and nutmeg. Light off the fire and add the yolk. Cook for another minute. Let the custard cool down.)
  2. Per la mousseline al cumino: Per una buona riuscita della mousseline sia il burro che la crema devono avere la stessa temperatura (temperatura ambiente, 22/27°). Quando i due composti hanno raggiunto la stessa temeratura, in corporate il burro poco alla volta nella crema aiutandovi con delle fruste (o nella planetaria) a media velocità. Una volta finito di incorporare il burro lasciar montare ancora fino a rendere la crema soffice, spumosa e opaca. Alla fine aromatizzare con i semi di cumino o finocchio pestati leggermente.
    (Prepare the mousseline: when the custard is at room temperature, mix it with the butter, at room temperature as weel, using the whips. It is important that both the butter and the custard have the same temperature! Add the butter little by little and whip until smooth and soft. Add the crushed cumin seeds)
    DSCN1218
  3. Per la finitura: Stendere sul fondo di un quadro d’acciaio uno strato di pane per tramezzini (nota: ne serve un po’ più di una confezione!), spalmarci sopra uno strato non troppo spesso di mousseline, quindi adagiarci le fette di salame, facendo attenzione a non sovrapporle (questo perché è la crema a fare da “collante”, se sovrapponete le fette, i sandwiches vi si apriranno dopo). Stendete sul salame altra mousseline quindi terminate con altro pane. premete leggermente con le mani per far aderire il tutto.
    (Compose the sandwiches: Use a square bottomless mold. Put on the basis the bread, spread the mousseline on it, put some salami slices on the mousseline without overlapping them, spread again the mousseline on the salami, then finish with the bread. Lightly press with your and to compact the maxi sandwiche!)
    tramezzini montaggio
  4. Trasferite il quadro in congelatore (per almeno 3 ore, ma può essere conservata anche per qualche settimana). Al momento del servizio tagliare delle strisce spesse circa 3 centimetri, quindi ricavare i mini sandwiches di forma triangolare o quadrata. Si scongelano in circa 20/30 min a temperatura ambiente. Il congelamento serve sia a preparare in anticipo i sandwiches, sia ad ottenere un taglio più pulito senza schiacciare il prodotto. (Put the maxu sandwiches in the freezer for 3 hour or more . even some days. For serving them, cut some 3 cm high slices, then cut some triangles like in the picture. They will reach the right temperature in 20/30 minutes)
    minitramezzini

Sono come le ciliegie: uno tira l’altro!!! Occhiolino

mini sandwiches al salame


Potrebbero interessarti anche (see also)

Pasticcini salati  crema per bruschette alle melanzane

Torta Mimosa

mimosa

Si avvicina la festa della donna, la torta mimosa è un must, quasi una banalità.
Io però non riterrò mai una banalità questa torta (la festa si!), un po’ perché solo chi l’ha fatta (preparando tutto da sé) sa quanto lavoro ci sta dietro, e un po’ perché questa è stata la torta con cui ho festeggiato buona parte dei miei compleanni, è uno dei sapori di  casa mia, il primo dolce elaborato che mia madre mi ha insegnato a fare. Una torta che è un ricordo e al cui gusto sarò sempre affezionata.

Il procedimento è abbastanza lungo, ma chi si approccia a questa torta probabilmente ha già fatto nella sua vita (o sa come si fanno!) pan di spagna e crema pasticcera! Quindi mi limiterò a indicare gli ingredienti di queste preparazioni base! Il consiglio è di preparare il pan di spagna con un giorno di anticipo.

Occorrente:

Procedimento:

Continua a leggere “Torta Mimosa”