Crocchette del cavolo (Cabbage croquette)

A quanto pare vi ho un po’ annoiato negli ultimi tempi: troppi dolci! Lo sapete che cerco sempre di alternare ricette dolci e salate, ricette semplici e ricette complicate… In verità ho solo “sdoppiato” in due post la ricetta dei tiramisù su stecco, per cui sembra che ci sia eccesso di dolce! In ogni caso, lo sapete, basta chiedere e Cle cerca di esaudirvi! Perciò oggi ricetta facile, veloce, versatile, con ingredienti semplici, intercambiabili, conservabile in freezer, buona per la pausa pranzo in ufficio, e vegetariana (ma so già che le amiche Vegan sapranno operare le opportune sostituzioni per replicarla secondo le loro esigenze).
It seems someone of you was a little fed up with reading about desserts and desserts and desserts during the last weeks! I apologize for that! I always try to alternate various kind of recipes as I know my followers love to read about all kind of food! Thus today we will speak about a salad, simple, easy, suitable for lunch boxes and the freezer, vegetarian, versatile recipe! 

crocchette cavolo

Le ho chiamate crocchette del cavolo e farle è davvero una cavolata! Basta aggiungere una purea di verdure e un po’ di formaggio ad una besciamella un po’ spessa et voilà… la ricetta è quasi pronta (sempre che resistiate a mangiare il composto a cucchiaiate).
What are they? Cabbage croquettes! You only have to add some mashed cabbages (or other vegetables) to a thick bechamelle and voilà! You’re almost there… if you can resist to eat the mixture prior to proceed further with the recipe!

Ingredienti (Ingredients):

  • 700g cavolfiore o un cavolo verde – cauliflower or cabbage
  • 1/2 lit. latte – milk
  • 80g burro – butter
  • 80g farina flour
  • sale, pepe – salt and pepper
  • noce moscata – nutmeg
  • 50g parmigiano grattugiato – grated parmesan
  • un uovo grande per impanare – grated bread
  • farina e pangrattato q.b. per impanare flour and a large egg 
  • olio per friggere – frying oil

Procedimento (Method):

  1. Pulire il cavolo (o altra verdura a vostra scelta) e cuocerlo a vapore o in pochissima acqua. Condire con una noce di burro, aggiungere un pizzico di sale e frullare il tutto. Se doveste ottenere una purea troppo liquida continuare a cuocere per ridurre un po’ il liquido.
    Cleanse the cabbage (or other greens) and steam it. Add a tbs of butter, a pinch of salt and mash it. It there is left too much water, cook for some other minutes until it is a little more dried.
  2. Preparare la besciamella: scaldare il latte. A parte fondere il burro in una padella, quando è completamente fuso aggiungere la farina setacciata tutta d’un colpo, amalgamare per bene mescolando quindi aggiungere il latte caldo, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno o con una frusta. Continuare a mescolare sino a che non è ben rappresa, quindi spegnere il fuoco e aggiungere sale, pepe e noce moscata q.b. (la besciamella deve risultare piuttosto densa). Prepare the bechamelle (which has to be a bit thicker): warm the milk and melt the butter in a pan. Add the flour to the  melted butter and stir. Add the warmed up milk stirring. Cook until it is thick. Add salt, pepper and nutmeg as you wish.
  3. Trasferire la besciamella in una ciotola ed aggiungere il formaggio e la purea di cavolo. Amalgamare il tutto e lasciar raffreddare e rapprendere il composto.
    In a bowl mix the bechamelle with the parmesan and the mashed cabbage. Mix them all and let it cool down.
    crocchette cavolo
  4. Con le mani leggermente infarinate formate delle quenelle o delle polpette schiacciate (saranno molto soffici) e passatele prima nella farina, poi nell’uovo ed infine nel pangrattato.
    Flour your hands and shape some quenelles with the mixture (which is very soft). Flour the quenelle, then roll them into the beaten egg and then in the grated bread.
  5. Friggete in olio ben caldo e servire. Sono buone sia calde che fredde!
    Fry them in the oil and serve. They are really delicious, even when they are cold!
  6. Una volta fritte possono essere congelate e conservate in freezer per qualche settimana. Basterà scaldarle nel forno qualche minuto prima di servirle! Quindi… preparatene pure in abbondanza, diventeranno le vostre preferite!
    Prepare them in large amount: they are delicious and they can be stored in the freezer (fried) for some weeks. Then you just have to warm them into the oven for a while prior to serve them.

Varianti: potete cuocerle anche in forno passandole solo nel pangrattato. Al centro se preferite potete mettere dei cubetti di mozzarella o scamorza per creare un cuore filante. Spero che la foto renda l’idea della cremosità interna e della croccantezza esterna. De-li-zio-se!
Different version: you can cook them into the oven. In this case just bread them with no flour nor egg. Also you can add some mozzarella cheese in the middle or dress some maccheroni to be grilled in the oven. You will love them!
I hope the pic below might show you haw soft is the middle and how crispy is the outside!

crocchetta cavolo interno

Il composto è ottimo anche per condire della pasta da gratinare in forno. Insomma, una ricetta, mille possibilità!

* * *

Annunci

Non la solita focaccia con mortazza!

Fino a una decina di anni fa (urka!) per me la focaccia o era bianca al rosmarino, oppure con le cipolle. Poi la proprietaria del ristorante dove ho lavorato anni fa una sera mi porge un pezzo di focaccia con la mortazza! Un po’ scettica l’addento pensando “avrei preferito un panino con prosciutto crudo”: secondo i miei “schemi” la giusta morte della mortadella è tra due fette di pane caldo benedetto la mattina della vigilia di san Giuseppe in quel di San Marzano. Quale altro modo per onorare e compiacere il proprio patrono!?
E invece… aveva ragione “zia Ada” la focaccia con mortazza e fontina ha decisamente il suo perché, risveglia le papille e dona congrua soddisfazione!

Qualche anno fa, poi, in una pizzeria di Polignano a Mare, ho assaggiato una pizza bianca con mortadella, philadelphia e pistacchi che è stato il non plus ultra delle pizze bianche sino ad allora gustate, e finalmente mi si è ripresentata l’occasione di replicare a mio modo quella ricetta! Provatela e mi direte! La foto non è eccellente, l’ho fatta al volo prima di portare questi quadrotti come aperitivo ai miei amici, ma il gusto…

P1010144

Ingredienti:

  • Base per pizza/focaccia già lievitata (la mia ricetta è qui)
  • Philadelphia (circa 100g per una teglia di focaccia) o anche stracchino o crescenza…
  • Mortadella (circa 5 fette…)
  • pistacchi tritati grossolanamente (una manciata)
  • Olio, sale, pepe q.b.

Procedimento:

  1. Stendere l’impasto della focaccia in una teglia leggermente unta o rivestita di carta da forno. Con le dita delle mani premere sulla pasta per creare delle fossette su tutta la superficie della focaccia.
  2. Ungere la focaccia con due cucchiai di olio, spalmando bene l’olio su tutta la focaccia, quindi lasciar cadere con le dita alcune gocce d’acqua sulla focaccia: questa operazione permetterà all’acqua di sistemarsi sotto l’olio nelle fossette precedentemente create ed impedire all’olio di bruciacchiare la superficie della focaccia prima che sia completamente cotta.
  3. Condire con sale grosso, pepe e a piacere delle erbe aromatiche. Infornare per 15/20 min. (dipende dal forno, dalla grandezza della focaccia…) a 250°.
  4. Appena sfornate la focaccia spalmateci sopra il formaggio, adagiare le fette di mortadella e cospargere di pistacchi tritati (o nocciole). Una birra ci sta tutta! Occhiolino

Potrebbero interessarti anche:

rustico leccese  panettone gastronomico  danubio

Quiche Lorraine

P1013025

La “base” di ogni torta salata. Di regola si dovrebbe utilizzare la pasta briseé, a cui far fare una semicottura “in bianco” (senza ripieno) per poi completare la cottura con il ripieno a base di panna.
Io ho usato la pasta sfoglia, e cotto tutto insieme. Di grande soddisfazione!
La ricetta che ho usato è quella de La Cucina-Cds, maggio 2010.

  • 400g pasta sfoglia (io ho comprato quella già pronta, rettangolare, più semplice da sporzionare per un buffet)
  • 400 ml panna
  • 4 tuorli (io 2 tuorli e un uovo intero)
  • 100g pancetta affumicata
  • un pizzico di sale

Far rosolare per un minutino in padella la pancetta. Sbattere la panna con le uova, unire la pancetta, versare sulla pasta precedentemente bucherellata. Infornare!!! 180° per 20 min o il tempo necessario a far rassodare la crema e dorare la pasta! Meglio posizionare la teglia nella parte bassa del forno.
La variante: Pancetta dolce e Lerdammer (50g)

P1013027


Potrebbero interessarti anche:

quiche cipolle e formaggio  rustico leccese  eggs bacon cocotte