Gnocchi di semolino di Cle

(English Version in the first comment below)

Laprima volta che ho provato gli gnocchi di semolino non sono stata particolarmente entusiasta né colpita. Non li avevo mai assaggiati ed il risultato deludente li aveva fatti uscire dal mio radar sino a che non ho assaggiato quelli di mia suocera (nello specifico quella volta, secondo la ricetta di Montersino) ed ho scoperto una immensa goduria e prelibatezza. Tuttavia seguendo la ricetta di Montersino gli gnocchi vengono, secondo me, un po’ troppo molli, seppur buonissimi. Ho provato ancora un paio di volte ma senza ottenere un risultato per me convincente, sino a qualche giorno fa in cui credo di avere messo a punto la ricetta perfetta almeno per me!

Complice della buona riuscita dell’esperimento la mia fidata aiutante in cucina: la necessità di usare e smaltire quel che c’è!

Come tutte le ricette in cui si utilizzano pochi e semplici ingredienti, è di estrema importanza scegliere accuratamente la materia prima. La ricetta è tutta lì!

Ingredienti per 4/6 porzioni:

  • 250g di semolino
  • 500g latte intero fresco (solo latte, non diluite con acqua, non usate latte parzialmente scremato)
  • 2 tuorli (oppure un uovo intero)
  • un cucchiaino raso di sale
  • un pizzico di noce moscata
  • 40g + 50g di burro
  • 80g di parmigiano e pecorino romano mischiati (oppure solo parmigiano, ma con il pecorino date una bella caratterizzazione di sapore)
    per gratinare
  • 80g burro fuso
  • due generose manciate di parmigiano
  • olio evo

IMG_20180218_121916.jpg

Procedimento:

Continua a leggere “Gnocchi di semolino di Cle”

Annunci

Gnocchi con peperoni e mozzarella (Pepperoni and mozzarella gnocchi)

Tra le poche cose che mangia mio marito ci sono gli gnocchi, quindi le ricette che prevedono il loro utilizzo mi incuriosiscono sempre, così posso permettermi di personalizzare almeno la mia porzione in maniera differente dai condimenti che mio marito “accetta”.
Questa ricetta l’ho trovata sul numero di Luglio 2014 de La Cucina Italiana, in cui era presentata però con le “chicche” (gnocchetti di patate della dimensione di un cece). Può essere preparata davvero in poco tempo e volendo anche in vacanza, vista la semplice reperibilità degli ingredienti. Io ho aggiunto anche dei pomodori, per legare un po’ i sapori tra di loro. Se volete rendere il piatto vegetariano eliminate la pancetta. In ogni caso sconsiglio l’uso della pancetta affumicata che, secondo me, non si sposa bene con i peperoni ed il basilico.
Today a very easy recipe which can be prepared also in summer or on vacation.

gnocchi pomodoro pancetta (4)

Ingredienti per 4 persone (Ingredients for 4 servings)

500g gnocchi o chicche potato dumplings
300g peperoni rossi e/o pomodori tomatoes and red peppers (not hot)
200g mozzarella o scamorza mozzarella cheese
50g pancetta dolce bacon
q.b. basilico basil to taste
q.b. olio evo – sale extra virgin olive oil – salt to taste

Procedimento (Method)

1. Mondate i peperoni e tagliateli a quadretti (ed i pomodori a spicchi). Se preferite sbollentateli prima per poterli spellare. Cleanse the peppers and the tomatoes.
2. Rosolate la pancetta in una padella con pochissimo olio. Poi aggiungete i peperoni ed i pomodori e saltate il tutto per 8/10 min. Lightly brown the bacon with a little bit of olive oil. Then add the peppers, the tomatoes and cook for 10 min.
3. Aggiungere il basilico spezzettandolo con le mani e spegnere il fuoco. Lasciar riposare con il coperchio per qualche minuto. Nel frattempo cuocete gli gnocchi. Heat off and add the basil. Cover and let the sauce rest for some minutes. In the meantime boil the dimplings.
4. Saltate gli gnocchi in padella con la salsa ai peperoni. All’ultimo, fuori dal fuoco, aggiungete la mozzarella sfilacciata, lasciandola intiepidire appena ma senza che si sciolga. Quindi servire guarnendo con altre foglie di basilico fresco. Pour the dimplings in the sauce and pan-fry altogheter. Heat off and add the mozzarella cheese chopped. Just let the mozzarella slightly get warm, do not get it melted.
Serve with more basil.

gnocchi pomodoro pancetta (5)

Buon appetito!


Potrebbero interessarti anche (see also)

 pasta melanzane mozzarella fusilli pollo e peperoni pasta cn i peperoni

Risotto al Martini

Avrete ospiti per il Cenone di Capodanno ed ancora non sapete cosa preparare? Siete ancora lì a scegliere se lasagna o risotto, e in ogni caso quale lasagna e quale risotto?
(Are you still wondering “what can a prepare for new year’s eve dinner?” Are you still thinking about what kind of lasagna or risotto?)

Beh… La lasagna ha il vantaggio d’esser preparata in anticipo, ma il risotto è un grande classico delle cene d’occasione e poi tutto ciò che è “chicco” la notte di capodanno porta fortuna, si sa, senza contare che non dovrete preoccuparvi di chi è celiaco, intollerante alle uova, vegetariano… Ormai gli inviti a pranzo/cena sono una maratona! Perciò eccovi la mia proposta per il cenone ma non solo, anche per quando volete dedicarvi qualcosa di speciale ma non complicato! Il risotto al Martini! Veloce, semplicissimo (issimissimo!), testato proprio ieri per voi.
(I am here to give you the answer: Risotto of course! Even if you have to prepare it shortly before you will bring it to your guests, it is a symbol of good luck and wealth as every things “berry” thing! Also it is gluten free, egg free, suit for Vegetarian people… have I to say something more?)

2013-12-28 13.04.25

Diciamo che è la versione meno dispendiosa ma comunque di gran gusto del risotto allo champagne che, di questi tempi, a meno che non ci vi ritroviate una bottiglia (in più!) per casa, magari regalata, può essere un’ottima e furbissima variante! La ricetta l’ho trovata su Alice Cucina di Gennaio 2014, tra parentesi troverete le mie lievi modifiche.
(You can say that this recipe is the chip and chic version of the more expensive Champagne risotto, but you will not miss it! I found the recipe in one of my most favourite kitchen magazine, Alice Cucina and try it the very day after I saw it)

Ingredienti per 4 persone (Ingredients for 4 servings)

320g riso carnaroli rice
1 scalogno shallot
250 ml martini bianco (dry) martini dry
1 lit brodo vegetale broth
50g mascarpone (io 2 formaggini mio) cream cheese
q.b. parmigiano parmesan
q.b. cucunci per decorare (io olive denocciolate) olives or large capers to decorate
q.b. patè di olive verdi* olive and capers paté**
*Potete preparare un paté di capperi e olive frullando insieme 200g di olive, 2 capperi, 2 foglie di basilico, 1 acciuga e olio evo q.b. **you can prepare the paté on your own, blending 200g green olives, 2 capers, 2 basil leaves, 1 anchovie and olive oil as needed

Procedimento (Method)

1. Tritate finemente lo scalogno e fatelo appassire in una casseruola con poco olio, versate il riso e fate tostare. A questo punto sfumate per bene con il martini e portate a cottura il riso aggiungendo brodo bollente man mano che verrà assorbito.
Quando il riso è cotto mantecate con il mascarpone e insaporite con il parmigiano. Fatto!
Chop the shallot and wilt it with some oil in a casserole. Put the rice in it and let it toast. Then pour the martini and let the alcool entirely evaporate prior to add some broth. Let the rice cook adding broth as needed.
When ready, mix some creame cheese and parmesa. Done!
2. Mentre il riso cuoce preparate il patè frullando gli ingredienti come descritto sopra (io ne ho usato uno già pronto di capperi e olive). While the rice is cooking prepare the olive and capers paté (or you can use a ready made one, as I did).
3. Servite decorando il piatto con delle gocce di patè. L’idea in più, specie per un buffet, è di servirlo in coppe da martini per un effetto trés chic! Serve with some drops of olive paté. For the buffets I suggest you to serve it in martini glasses! Enjoy!

2013-12-28 13.33.22

Altre idee per il cenone di capodanno.


Potrebbero interessarti anche

risotto birra e salsiccia minestra di verza e zucchine tagliatelle salsa alle noci

* * * Mi spiace per gli annunci pubblicitari qui di seguito, sono qui contro la mia volontà, ma se hai un account WordPress scompaiono! * * *