Risotto alla rucola

Quando penso alla funzione che dovrebbe avere questo blog nel mondo, la cosa a cui penso è sempre la stessa: un compendio di ricette su cui poter fare affidamento in ogni occasione. Non mi piace pubblicare ricette solo per far numero se non mi hanno convinta o se almeno non ho imparato qualcosa!

In altre parole, ci tengo a risparmiare ai miei lettori, la sgradevole sensazione di non potersi  fidare delle ricette che si trovano qui perché una provata in precedenza è stata un flop o nulla di speciale. E’ la stessa sensazione che provo io con alcuni libri che mi hanno delusa, e che non ho più riaperto perché una o due ricette prese da lì non sono riuscite. Magari son stata sfortunata ed ho beccato proprio quelle due sbagliate. Per questo voglio essere più che scrupolosa nel condividere solo ricette per me valide. Per questo anche il vostro feedback è essenziale, se ne provate qualcuna!

La provenienza della ricetta di questo risotto (da me leggermente modificata) per me è certa e garantita, come tutto ciò che ho provato che sia stato da lui suggerito: Daniele Persegani! Ed anche questa volta le aspettative non sono state disattese.

E’ una ricetta perfetta da preparare in settimana, per smaltire quelle due zucchine in frigo e gli avanzi di rucola utilizzata per altre preparazioni. E’ buono anche freddo, per cui potete anche portarlo con voi in pausa pranzo in ufficio il giorno dopo. Vi consiglio di non lesinare sulle noccioline che danno davvero quel tocco in più! 😉

Ingredienti per 4 persone

  • 320g riso
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • brodo q.b.
  • un mazzetto di rucola
  • 2 zucchine piccole
  • 1 spicchio di aglio
  • 30g arachidi salate
  • olio, sale e pepe q.b.

Procedimento:

  1. Fate rosolare la cipolla con 4 cucchiai di olio. Tosstate il riso e poi sfumate con il vino bianco. Portate il risotto a cottura aggiungendo brodo man mano che viene assorbito.
  2. Sciacquate le zucchine, sminuzzatele e rosolatele in padella con un po’ di olio ed uno spicchio di aglio. Aggiustare di sale e pepe, eliminare lo spicchio di aglio.
  3. Frullate con un frullatore ad immersione le zucchine insieme alla rucola e le arachidi, unendo un filo di olio a crudo (oppure brodo) fino a raggiungere la consistenza di un pesto.
  4. Condire il risotto con il pesto ottenuto, guarnire con un po’ di granella di arachidi salate, un filo d’olio a crudo, una fogliolina di rucola e servire.

IMG_20171115_181432

Nota: Io non ho frullato il tutto, ma ho semplicemente tritato finemente le zucchine (prima di cuocerle) e la rucola con l’aiuto del mitico Moschettiere Chef della Tupperware!

Annunci

Pollo affumicato al te nero (Black tea smoked chicken)

Questa primavera si sta rivelando un po’ timidina: oggi fa caldo, domani rinfresca di nuovo… Però ormai iniziamo a respirare l’aria dell’estate che si avvicina ed iniziamo anche ad avere voglia di cibi freschi e leggeri, come questa insalata di pollo e riso basmati, molto particolare e per nulla difficile da realizzare a casa! Nessun ingrediente strano, nessuna attrezzatura particolare. Il mio primo esperimento con l’affumicatura e devo dire molto ben riuscito!
Summer is coming and we all want fresh and light recipes! This was the first time I tried to smoke something at home and I was really surprised about how simple it is. You don’t need strange ingredients nor tools for this recipe! Try it!

pollo affumicato al te nero

Il nome della ricetta può far apparire la ricetta più complessa di quello che in realtà è, ma vi garantisco che è un piatto che si prepara in poco tempo, con ingredienti che probabilmente avete già, adatta anche per la pausa pranzo fuori studio, perché va servita fredda o tiepida. La ricetta l’ho presa, dal volume dedicato al Pollo della collana I colori della Cucina di Alice Cucina Magazine.  E poi, non ci crederete, è piaciuto pure a quello schizzinosetto di mio marito, per cui state tranquilli che anche i vostri bimbi più capricciosi lo gradiranno!

Ingredienti per 4 persone – Ingredients for 4 servings

400g petti di pollo chicken breast
120g riso (basmati) + 1 cucchiaio rice (basmati) + 1 tbs
q.b. olio olive oil to taste
1 limone, succo lemon juice
q.b. erba cipollina (io non l’ho messa) chive (I didn’t use it)
q.b. rucola, prezzemolo, basilico rocket, basil, parsley
1 cucchiaio di te nero black tea
2 cucchiaini zucchero di canna tbs of brown sugar
q.b. sale salt to taste

Procedimento:

1. Lessare il riso.
Cuocere i petti di pollo al vapore in un cestello per circa 20 min. Se non avete il cestello per la cottura al vapore va bene anche uno scolapasta d’acciaio.
Io l’ho lessato proprio sulla pentola del riso in cottura, in quanto ho usato fettine di pollo e non petti interi. Ad ogni modo, se il riso dovesse cuocere prima del pollo, una volta scolato il riso dovete recuperare l’acqua di cottura e portare a termine la cottura del pollo.
Cook the rice. Steam the chicken breast (I put them on the rice).

pollo vapore

2. Quando il pollo è ben cotto, rivestite con un foglio di carta stagnola il fondo di una padella. Aggiungete un cucchiaio di te nero, due cucchiaini di zucchero e 1 cucchiaio di riso (basmati). Mescolate i vari ingredienti, coprite con un coperchio e lasciate scaldare a fuoco dolce. Non appena inizia a formarsi del fumo disponete sulla padella il cestello con il pollo già cotto. Coprite e fate affumicare per 20 min (anche 10 sono sufficienti, più resta più si impregna di fumo). When the chicken is cooked, cover a pan with aluminium foil. Put on it 2 tbs of black tea, 2 tbs of sugar, 1 tbs rice. Mix all the ingredient, cover and heat.
When you will see some smoke put the steam basket with the chicken on it. Cover and let it smoke for 10 to 20 minutes.
 

affumicatura

3. Condite il riso con olio, limone ed un trito aromatico di basilico, rucola e prezzemolo.
Dress the rice with lemon juice, olive oil and the herbs chopped.
4. Servire il pollo tagliato a listarelle adagiato sul riso condito come sopra e cospargete con qualche fogliolina di rucola ed eventualmente il trito di erbe che vi è avanzato. Buon appetito Serve the chickem cut in slices upon the rice with some rocket leaves

pollo affumicato al te nero

Provatelo e mi direte!


Potrebbero interessarti anche:

pollo alle mandorle  Pomodori farciti al forno Straccetti di vitello

Altre ricette con pollo – Altre ricette con il riso – Altre ricette piatti unici

Crocchette di riso

[English version coming soon] Siete già in modalità dieta? Io si! Ma prima di avviarmi per la strada del mangiar sano ed equilibrato mi sono concessa questo peccatuccio di gola, che devo condividere con voi prima che anche per voi sia troppo tardi! Le crocchette di riso, facili e golose! Poi sono anche le preferite di mio marito per cui con un solo piatto (ogni tanto) faccio la felicità di entrambi!

Oltretutto avevo anche appena comprato sul sito di Zalando questo splendido set della Zak, per cui quale modo migliore di inaugurarlo se non intingendo le crocchette in tante salse quante sono le ciotoline a disposizione!?! 😀

crocchette riso

Ingredienti per 14/15 supplì medi:

  • 250g di riso
  • tre cucchiai di sugo al pomodoro (sarebbe meglio un sugo di carne o anche un ragù)
  • brodo vegetale
  • 50g parmigiano grattugiato
  • una noce di burro
  • a piacere ripieno di qualsiasi cosa abbiate in frigo, ma son buoni anche “plain”
  • 1 uovo grande
  • farina e pangrattato q.b.
  • sale q.b.

Procedimento

  1. Cuocere il riso nel brodo con il sugo al pomodoro, aggiungendo altro brodo solo al bisogno. L’effetto da ottenere è tipo risotto molto tirato. Lasciatelo al dente.
  2. Spegnete la fiamma e unite il parmigiano ed una noce di burro. A piacere potete unire una scatoletta di simmhenthal, che è l’ingrediente segreto delle crocchette della mia mamma!
  3. Lasciare intiepidire sino a che il riso non diventerà di una temperatura “lavorabile” a mani nude.
  4. Fare delle pallottole e passarle prima nella farina, poi nell’uovo e infine pangrattato. A piacere aromatizzate l’uovo e/o il pangrattato con pepe o erbe aromatiche.
  5. Friggere in olio evo oppure (per un peccato con le ali) nello strutto

Nota: più sono caldi meno si sentono i sapori, quindi se dovete consumarli appena fatti fate in modo che il riso sia bello sapido!

Servire con insalata e salsine! Bon Appetit!

crocchette di riso


Potrebbero interessarti anche:

arancini  sofficini home made  polpette di pane