Pasta con i peperoni profumata alla salvia (Macaroni and peppers)

Mantengo la promessa fatta di deliziarvi con qualche primo in più oltre che con i dolci e vi propongo uno dei piatti a cui sono più affezionata, la pasta con i peperoni e prosciutto di “mammà”.
I’m keeping my promise and posting more pasta recipes! Today I suggest you one of my favourites pasta dishes: Mommy macaroni and peppers!

pasta con peperoni

Il tocco magico di questo piatto è presto svelato: la salvia. La magia di questo piatto si sprigiona solo con delle belle foglioline di salvia, magari del vostro orticello o balcone. Cambiando l’erba aromatica qui si cambia del tutto il risultato, si inventa una nuova ricetta con altri gusti!
The special guest star of this recipe is the sage, expecially your own garden sage! Should you choose another herb you will make another recipe!

Gli ingredienti sono pochi, l’esecuzione semplice e veloce. Un piatto adatto al pranzo e, se i peperoni non vi fanno paura, anche alla cena!
Few ingredients, simply and speedy directions. A pasta dish fit for every-day lunch and also dinner, if peppers don’t scare you!

A proposito spezzo una lancia a favore dei miei amati peperoni, da tutti considerati indigesti. In realtà trattasi di un luogo comune. I peperoni, specie se opportunamente spellati, sono tra gli alimenti più facilmente digeribili. La sensazione di averceli nello stomaco per ore è, invece, data dagli olii essenziali del peperone che persistono magari nello stomaco. Tutto qua!
About this! I just want to wawe a flag to peppers cause, which everyone considers indigestive. Actually it is not true! Peppers, properly peeled, are a very digestive food. Peppers essential oils, instead, remain into your stomach and give you the impression the peppers are still there for hours and hours!!! That’s all!

Ingredienti per 4 persone:

  • 360g pasta corta (macaroni)
  • 2 peperoni gialli (yellow peppers)
  • 2 fette di prosciutto cotto di 1/2 cm (2 thick ham slices )
  • 200 ml panna da cucina (io uso la Yochef) (200ml cream)
  • 4 o 5 foglioline di salvia (sauge leaves)
  • olio evo (extra virgin oliv oil)
  • uno spicchio di aglio (a garlic clove)
  • sale e pepe q.b. (salt and pepper)
  • parmigiano – per servire (grated Parmigiano cheese)

pasta cn i peperoni

Procedimento (Directions):

  1. Spellare i peperoni e tagliarli a cubetti. Consiglio: Per questa ricetta vi sconsiglio di arrostirli nel forno o sulla fiamma per spellarli. Piuttosto sbollentateli per 2 o 3 minuti in acqua bollente e poi chiudeteli in un sacchetto per alimenti a “sudare” per 15 min. La condensa che si formerà aiuterà a staccare la pellicina. (Peel the peppers and chop them. Suggestion: for this recipe I suggest you to not roast the peppers. It is better to boil them for 2 or 3 minutes, then put into a freezer-bag and let them “sweat” for 15 min. Then peel them!)
  2. Nel frattempo tagliare a cubetti anche il prosciutto e rosolarlo con l’olio e l’aglio. Aggiungere anche i cubetti di peperone, aggiungere un pizzico di sale ed un po’ di acqua di cottura della pasta che intanto avrete messo a cuocere. Quindi aggiungere anche alcune foglioline di salvia spezzettate con le mani. (In the meantime chop the ham and brown it with oliv oil and garlic. Add the chopped peppers, a pinch of salt and two tbs of water. Then add also the sauge).
  3. Quando i peperoni saranno cotti aggiungere la panna da cucina ed amalgamare il tutto cuocendo per un altro minutino. Aggiustare di sale e pepe (When the peppers are cooked, add the cream and cook for another minute. Add more salt and pepper if needed).
  4. Scolare la pasta al dente conservandone un po’ di acqua di cottura per aggiustare la densità della salsa ove necessario. (Drain pasta “al dente” and keep a cup of water. Dress the pasta with the pepper sauce and add some tbs of water if needed).
  5. A piacere spolverare con del parmigiano grattugiato fresco e servire fumante. Should you like, add also some parmesan and serve very hot!

Potrebbero interessarti anche (see also):

Peperoni ripieni di cous cous… Sublimi! prosciutto crudo radicchio 

Annunci

Fusilli Bucati Corti con cuore di carciofi

Questo è uno dei piatti che tempo fa abbiamo sperimentato insieme mia madre ed io, prendendo spunto dalla ricetta presentata sulla confezione dei fusilli bucati corti barilla (per altre ricette clicca qui), e che è entrato a pieno titolo tra i cavalli di battaglia del nostro spadellare! Per renderla più buona noi ci abbiamo aggiunto la panna, se non volete peccare troppo sul fronte calorie potete sempre optare, come ho fatto io, per la yochef.

Inoltre ne approfitto per darvi una piccolissima ma spero graditissima anticipazione su quella che sarà la prossima ricetta: ho cercato di replicare, con considerevole risultato, la mitica e purtroppo dimenticata FIESTA ALLE MANDORLE!!!

Pazientate ancora qualche ora e… ve ne regalo una fetta! A bocca aperta

Ma ora torniamo alla ricetta di oggi!

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g. fusilli bucati corti Barilla
  • 8 carciofi teneri
  • 100 g speck
  • 2 spicchi di aglio
  • 5 cucchiai di olio di oliva
  • 200g panna da cucina (o yochef)
  • 50 g. parmigiano
  • 1 rametto di maggiorana o prezzemolo
  • sale q.b.

Procedimento:

  1. Tagliare i carciofi a fettine sottili (per non farli annerire immergerli in acqua acidulata con il succo di un limone). Stufarli in una casseruola con un rametto di maggiorana, un mestolo d’acqua e uno spicchio d’aglio in camicia da togliere subito dopo.
  2. Frullare la metà dell’intingolo con un goccio d’olio e un poco d’acqua. Al termine unire anche la panna (se gradita) e i carciofi rimasti.
  3. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente. Quindi tostate in una padella con un po’ d’olio d’oliva lo speck tagliato a cubetti o a listarelle.
  4. Condire la pasta con la crema di carciofi, lo speck tostato, ed abbondante parmigiano grattugiato. Gnam gnam!

La foto non è delle migliori, ho fotografato al volo a tavola, con i miei ospiti che hanno avuto la pazienza di attendere per due o tre scatti! La pasta però è ottima!

DSCN0131


Potrebbero interessarti anche:

pasta melanzane mozzarella  pasta e fagiolini  prosciutto crudo radicchio

Il mio “primo” prosciutto e melone

Sfogliavo Alice cucina Magazine di questo mese ed ho intravisto la ricetta di un risotto al prosciutto e melone. Un’accoppiata classica ma in una veste insolita.

Dato che il riso non è proprio uno dei miei alimenti preferiti ho pensato di prendere spunto e farlo a modo mio questo primo utilizzando il grano.

Non male ma il melone continuo a preferirlo nella seconda parte del pranzo! Per i più scettici sappiate che il gusto finale non è molto dissimile da un risotto alla zucca. Occhiolino

grano al prosciutto e melone

Ingredienti per 4 persone:

  • 200g grano
  • un melone cantalupo (retato a pasta arancio)
  • mezza cipolla
  • 8 fette di prosciutto crudo (meglio se di Parma)
  • vino bianco
  • brodo q.b.
  • cinque cucchiai di olio
  • sale
  • prezzemolo
  • una noce di burro o parmigiano per mantecare

Procedimento:

  1. Procedere come per un normale risotto: tostare il grano con l’olio e la cipolla, sfumare con il vino quindi aggiungere parte del melone tagliato a pezzi ed il brodo al bisogno.
  2. Continuare a mescolare e aggiungere brodo quando necessario. A qualche minuto dalla cottura aggiungere altro melone tagliato a pezzi (quello messo all’inizio sarà sicuramente sfaldato) e parte del prosciutto cotto per insaporire.
  3. Nel frattempo cuocere sulla piastra 4 fette di prosciutto crudo per farle diventare croccanti.
  4. A cottura ultimata mantecare con del burro o del parmigiano grattugiato.
  5. Servire il grano guarnendo con il prosciutto crudo croccante e spolverate di prezzemolo.
    Nota: occhio al sale: il prosciutto disidratandosi sulla piastra tende a diventare più salato, quindi se possibile usate un prosciutto di Parma e non eccedete con il sale nel brodo, meglio aggiungerlo dopo!

grano al prosciutto e melone


Potrebbero interessarti anche:

minestra del cavolo  Pomodori farciti al forno  risi e bisi onighiri