Pomodori ripieni di farro

(English version in the first comment below)

Se mi seguite su Instagram (e vi invito a farlo, @wondercle) avete notato che mi sono rimessa ai fornelli, complici le ferie ma soprattutto una estate non troppo calda in cui non si soffre più di tanto a tenere accesi fuochi e forno!

Una delle delizie preparate in questi giorni è stata questa insalata di farro (ormai onnipresente nei miei menù settimanali) ai peperoni e servita nei pomodori. A piacere i pomodori così ripieni possono essere ripassati in forno oppure mangiati tal quali ( o ancora, i pomodori potete semplicemente tagliarli ed aggiungerli all’insalata se non volete usarli come contenitore!)

E’ ottima a tutte le temperature, per cui ve la consiglio per i vostri lunchbox se pranzate in ufficio, oppure come alternativa alla insalata di riso per le vostre giornate al mare. é una idea carina anche in un buffet estivo.

Se la volete rendere la ricetta vegetariana, basterà eliminare il tonno. Per una versione vegana, cuocete il farro in acqua invece che nel latte.

Ingredienti per 4 porzioni

  • 250g farro
  • 1/2 litro di latte (facoltativo) allungato con un po’ di acqua
  • un cucchiaiono di sale
  • 1 peperone
  • erba cipollina e basilico
  • 100g di tonno in scatola (facoltativo)
  • una manciata di capperi e/o olive nere
  • 4 cucchiai di olio di oliva fruttato
  • 8 pomodori tondi grossi

Procedimento:

  1. Cuocete il farro con il latte, facendo attenzione a girarlo spesso, specie negli ultimi minuti di cottura perché potrebbe attaccarsi al fondo della pentola. Il farro dovrà rimanere un po’ al dente così assorbirà l’acqua dei pomodori una volta condito. Per risparmiare tempo usare farro cotto al vapore.
  2. Mentre il farro cuoce, sistemate un cestello per la cottura a vapore e sistemateci dentro il peperone.
  3. Tagliate la calotta dei pomodori e svuotateli con un cucchiaio, conservando l’interno in una ciotola. Salate l’interno dei pomodori e sistemmateli capovolti sul tagliere in modo che perdano un po’ di acqua di vegetazione.
  4. Scolate il farro al dente (così potrà assorbire l’acqua dei pomodori) e condite il tutto con il peperone spellato e tagliato a dadini, ed il resto degli ingredienti.
  5. Coprite e lasciate riposare una trentina di minuti. Quindi versate il farro nei pomodori, lucidare con un filino di olio e guarnire con del basilico fresco.

A

piacere potete ripassare i pomodori sotto il grill del forno per 15 min circa.

Annunci

Insalata Nizzarda (Nicoise Salad)

O magari suo cugino…. Il Condiglione!

L’insalata nizzarda è un piatto unico a base di verdure crude, uova e tonno, tipica del Sud della Francia e della Costa Azzurra, di cui esistono innumerevoli varianti tra cui il Condiglione ligure, che prevede anche tra gli ingredienti i fagiolini e le patate (naturalmente cotti!).

La caratteristica più spiccata però riguarda anche la presentazione, per cui i francesi dettano regole rigide anche per l’ordine e la disposizione degli ingredienti.

Ad ogni modo il concetto è semplice: gli ingredienti devono rimanere separati, disposti in maniera armoniosa ed ordinata nel piatto di servizio, invece che mischiati insieme. Il che, devo dire, fa la differenza tra una insalatona tonnouovaeolive da consumare in pausa pranzo, e una portata di grande effetto con i vostri ospiti! 

Può essere servita come antipasto, piatto unico (magari in estate in famiglia) o addirittura a seguire un primo importante, come ho fatto io nel menù che vi ho proposto qui.

La lista degli ingredienti si evince dalla foto, ma ecco comunque la ricetta è qualche suggerimento.


Ingredienti per 6 persone

  • 200g pomodori (io preferisco i datterini)
  • 200g fagiolini spuntati e lessati
  • 3 patate lesse
  • Lattuga
  • Olive magari taggiasche (non le olive anonime inscatolate comunque)
  • 3 uova sode*
  • 100g ventresca di tonno
  • Prezzemolo tritato
  • Olio di oliva 
  • Cipolle rosse (io non le ho aggiunte)
  • Facoltative: acciughe (io non le ho aggiunte)

*Per ottenere delle uova sode perfette (senza che il tuorlo assuma un colore verdastro all’esterno, diventando anche poco digeribile) ricordate di immergerle nell’acqua quando già bolle e di cuocerle per 8/10 min. Non di più! 😉

Disponete gli ingredienti sul piatto da portata, tondo o ovale, in ogni caso non optate per le ciotole o una insalatiera classica. Se non avete un vassoio abbastanza capiente per accomodare in maniera ordinata tutti gli ingredienti, meglio preparare due vassoi. Potete scegliere una disposizione a spicchi o allineata (consiglio anche una ricerca per immagini su Google per cercare ispirazione anche in base ai piatti di servizio che avete a disposizione).

Lucidate con un filo di olio, e guarnite con una spolverata di prezzemolo tritato molto finemente ed un pizzico di sale.

A parte preparate il condimento (o magari più di uno). Il condimento classico è a base di olio e aceto, ma potete preparare una citronette utilizzando sia limoni che altri agrumi al posto dell’aceto. La salsa che però vi suggerisco è quella alla senape. Ecco come prepararla:  stemperate con una forchetta o una piccola frusta un cucchiaio di senape, 3 cucchiai di succo di limone, mezzo bicchiere (100ml) di olio di oliva (oppure semplificate al massimo, mischiando senape e maionese secondo vostro gusto!).

Buona domenica e buon appetito da Cle

Melanzane alla nostromo (Boatswain’s stuffed eggplants)

Rieccomi, rieccomi, rieccomi finalmente con una ricetta, una ricetta salata e… da tutti i giorni! Perché lo so che a molti di voi piace vedere torte e dolcetti sul blog, ma che alla fine sperate di trovare spunti per rispondere alla domanda “che preparo oggi?”. Per chi invece aspetta idee per dei regalini golosi e i dolcetti natalizi cercherò di mettermi in pari nelle prossime settimane, per oggi date un’occhiata a questa idea per delle melanzane ripiene in maniera diversa.
(Here I go again, at least, with a new recipe! A new “every-day” recipe, becouse I know that you like to see cakes and cookies, but you need to aswer the question “what I’m going to eat today?”. In the next weeks I expect to be able to post some Christmas recipe, or I will try to do so, I promise! But today we talk about these tuna stuffed eggplants!)

melanzane-nostromo-6

Queste melanzane sono davvero ottime, sia come secondo sia da preparare per cena. E quello che avanza sarà perfetto per la vostra pausa pranzo in ufficio! In più dopo la cottura possono anche essere congelate e consumate entro qualche settimana. La ricetta è presa dalla meravigliosa collana sempre ricca di idee validissime I Tuoi Menù. Provatele e mi direte.
(I found that recipe very surprising and delicious, I never ever tried a different way to stuff eggplants than the traditional way my mother teached me to do, i.e. with basil and tomato sauce.)

Ingredienti per 4 persone (Ingredients for 4 servings):

4 melanzane eggplants
80g tonno sott’olio (io sgombro) canned tuna
1 cucchiaio di capperi dissalati tbs. capers
150g mollica di pane bread crumbles
q.b. prezzemolo (+ origano fresco) presil and oregano to taste
1 (acciuga) anchovy
q.b. olio d’oliva olive oil
q.b. sale e pepe salt and pepper to taste
1 noce di burro (facoltativo) knob uf butter

Procedimento (Directions):

1. Togliere la calotta alle melanzane e tagliarle a metà. Svuotatele cercando di lasciare integra la buccia che utilizzerete come contenitore. Remove the top of the eggplants and cut them in two. Remove the flesh keeping uncutted the peel that you will use as a shell
2. Tritare la polpa delle melanzane e soffriggerla in padella con un po’ di olio, l’aglio, il prezzemolo, sale e pepe. Non fatele asciugare troppo durante la cottura. A parte friggete le bucce che serviranno da contenitore per il ripieno. Per ridurre le calorie potete cuocerle al vapore. Chop the eggplant flesh and brown it with some olive oil, the garlic, presil, salt and pepper to taste. In another pan fry the eggplant peel – if you prefer you can steam them instead.

melanzane-alla-nostromo-7

3. Raccogliere in una ciotola la polpa delle melanzane cotta, ed unite il tonno (o lo sgombro) sgocciolato, i capperi, l’acciuga, l’origano fresco, e la mollica di pane quanto basta per ottenere un composto morbido ma compatto. Mix the cooked flesh with the tuna, capers, anchovy, oregano and the bread crumble as much as you need to have a soft but dense mixture
4. Riempite le bucce selle melanzane, che avrete tamponato dell’olio in eccesso, e disponetele l’una vicino all’altra in una pirofila leggermente unta. A piacere potete mettere un fiocchetto di burro su ognuna oppure semplicemente un filo di olio per lasciare la preparazione priva di lattosio. Stuff the eggplants peels and put them in a pan side by side. If you like that you can put a little bit of butter on each eggplant, or just some olive oil drop if you wish to keep the recipe lactose free.

melanzane-alla-nostromo-9 

5. Informare a 180° per 30 min circa o comunque il tempo necessario per farle imbrunire. Cospargere di prezzemolo fresco e servire tiepide o a temperatura ambiente. Cook in pre-heated oven at 350°F for 30 min. or the time you will need to make them lightly brown. Sparkle with some presil and serve a warm or room temperature).

melanzane-nostromo1

Buon appetito e a presto!

* * *

Potrebbero interessarti anche:

ignudi melanzane zucchine tonde ripiene - stuffed zucchini friggitelli ripieni

Altre ricette con le melanzane – Altre ricette per pausa pranzo – Altre ricette senza uova