involtini-pollo-speck

Il mese del Pollo: Involtini di pollo e speck (chicken and speck rolls)

(Click here for the English version)

Andiamo avanti a tutto pollo! Dopo le coscette ed i bocconcini, adesso è il turno degli involtini! Questi che vi propongo sono golosissimi, e potete prepararne tranquillamente qualche porzione in più perché in famiglia nessuno protesterà se la sera a cena o il giorno dopo proporrete gli avanzi! Protagonisti insieme al pollo due degli ingredienti proveniente dal Nord Italia che amo di più: lo speck e l’Asiago! Buone golosità e buon weekend.

Ingredienti (per 4 persone) 

  • 400 g di petto di pollo a fette
  • 200 g di speck
  • 60 g di pangrattato
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 3 cucchiai di latte
  • 100g asiago
  • Erbe aromatiche (rosmarino, salvia, prezzemolo)
  • olio extravergine di oliva

Procediemento:

  1. Raccogliete in una ciotola il pangrattato, il parmigiano ed il latte, profumate con il prezzemolo tritato, condite con un filo di olio e un pizzico di sale.
  2. Distribuite il ripieno su ogni fettina di pollo, leggermente battuta con un batticarne, aggiungete dei cubetti di asiago e formate gli involtini.
  3. Avvolgete ogni involtino nello speck, quindi legateli con spago da cucina.
  4. Sistemate gli involtini su una teglia rivestita con carta da forno, profumate con rosmarino e salvia e cuocete per 20 min a 180*. Girateli di tanto in tanto.
  5. Serviteli con una bella insalata mista fresca oppure patate al forno nelle stagioni più fredde.

Buoni anche il giorno dopo nel vostro lunch box.

pollo-soft-soft-ai-peperoni

Il mese del Pollo: Pollo ai peperoni “soft soft” di Fabio Campoli

(Super soft chicken thights with peppers: click here for the English recipe)
Ormai il mio arretrato in fatto di ricette da postare è diventato spaventoso, così, per smaltirne un po’, ho deciso di dedicare ad ogni mese un tema specifico sacrificando l’alternanza dolce/salato per i mesi a venire. Io libero un po’ il mio archivio (sollevandomi anche dal gravoso incombente di decidere ogni settimana quale ricetta postare) e voi ne guadagnate in idee in più per i vostri menù settimanali. Il mese prossimo, vi annuncio già, sarà dedicato ai dolci, visto che si avvicina il periodo più goloso dell’anno e tutto ciò che può essere regalato!

Intanto, apre le danze di questa serie di “mesi dedicati” uno degli ingredienti più versatili ed utilizzati nelle  nostre cucine: il pollo. Dalle ricette tradizionali alle rivisitazioni etniche, dalle preparazioni light alle golose fritture, non manca nulla, e le ricette che vi andrò a proporre questo mese riflettono un po’ tutte queste categorie, compresi anche un paio di flop!

Iniziamo con una ricetta/tecnica di cottura che vi consiglio vivamente di provare (possibilmente di domenica!) per avere delle cosce di pollo cotte al forno, gustosissime e che praticamente si sciolgono in bocca, per cui il nome della ricetta non poteva essere più azzeccato: “Pollo soft soft!”, in questa versione condito alla romana, con i peperoni in agrodolce. La preparazione richiede qualche passaggio in più ma ne vale davvero la pena.

La tecnica di base è costituita dalla cottura lenta e a bassa temperatura. Anzi se avete la Crock Pot o altra slow cooker, questa è una ricetta che si presta benissimo a questo strumento. Se non l’avete, il comune forno di casa va più che bene.

La ricetta è firmata Fabio Campoli, uno dei miei nuovi idoli di Alice Cucina, ed è comparsa sul numero di giugno 2015. Io l’ho seguita alla lettera, così come riportata sotto.

pollo soft soft ai peperoni

Ingredienti per 4 persone:

  • 600g sovracosce pollo
  • 500 g peperoni rossi e gialli
  • 1dl aceto di vino bianco
  • 100g cipolla rossa
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 250g pomodori pelati
  • Olio evo qb
  • Sale qb

Preparazione

  1. Disponete le sovracosce in una teglia (preferibilmente di coccio) con la pelle rivolta verso l’alto. Condite con un pizzico di sale e coprite con un foglio di alluminio.
  2. Fate cuocere il forno a 80* (non è un errore, va cotto a bassa temperatura) per almeno due ore (oppure nella vostra Slow cooker).
  3. Terminato il tempo di cottura, scolate il grasso e rimettete in forno a 200* per far rosolare.
  4. Nel frattempo mondate i peperoni, eliminate semi e coste interne e tagliateli a losanghe. Bolliteli in acqua e aceto per pochi minuti.
  5. In una casseruola raccogliete cipolla tagliata fine, lo zucchero, un pizzico di sale e due cucchiaini di olio e fate rosolare. Unite quindi i peperoni, i pomodori pelati e cuocete per 20 min. o fino ad addensamento. Regolate di sale.
  6. Condire il pollo con la salsa di peperoni, coprite con il foglio di alluminio e rimettere nuovamente in forno per far amalgamare i sapori per 15 min a 90*, quindi servire.

02_cNote e Consigli: Io l’ho trovato perfetto così, ma,volendo, si possono aggiungere dei capperi e/o origano alla salsa di peperoni per dare una maggiore caratterizzazione di sapore.
Se volete provare questa ricetta con il petto, considerate che tenderà a rimanere più secco, in questo caso aumentate un pochino l’olio e fate rosolare meno (o per nulla).
Per una maggiore croccantezza delle cosce, invece, aumentate i tempi di rosolatura (30/40 min).
Altre ricette a base di pollo qui.

Caramelle pollo e speck (Chicken & speck treats)

Sarà la volta buona che riprendo con assiduità a scrivere e rimpolpare il blog, non solo delle decine e decine di ricette che ho provato ma anche dei vari progetti che ho in mente di condividere con voi? Vedremo se la tabella di marcia che mi sono prefissa, tra lavoro e bimba verrà rispettata! Voi fatemi l’inboccalupo per la ripresa!

Will I be able to stick to my plan (my busy working mum plan) and post on a weekly basis? This is my statement and my new goal to get through the hundred recipes already tested and dozens of projects I have for this blog. Are you in? Wish me good luck! In the meantime… A easy, tasty recipe which also children would love!

La ricetta che vi propongo per “sgranchirmi le dita” è semplicissima, sfiziosa, richiede pochissimi ingredienti ed è adatta anche ai più piccoli (potrebbe anche essere presentata ad una festa di compleanno!), e naturalmente si presta a diverse varianti semplicemente cambiando salume! Ve la ripropongo così come presa da Alice Cucina.

Ingredienti per 4 porzioni – Ingredients for 4 servings

400g Petto di pollo a fettine Chicken breast slices
200g Speck Speck
250g Pasta sfoglia Puff pastry
1 Uovo Egg
Q.b. Olio, sale Olive oil and salt to taste

Procedimento – Method

1.

Stendere le fettine di pollo, coprirle con due fettine di speck e arrotolatele. Cover the chicken slices with the speck and make some rolls.

2.

Arrotolate ogni involtino nella pasta sfoglia e chiudete a caramella. A piacere spennellate con un tuorlo. Fold the rolls with puff pastry and pinch the dough on both sides so that you will have a candy shape.

3.

Cuocere in forno per 15/20 min a 180. Servire con insalata. Bake in the oven at 350°F for 15/20 min. Serve with green salad.

insalata-pollo-carote

Insalata di pollo e carote – Carrot and chicken salad

Stare davanti ai fornelli con questo caldo è davvero dura. E anche mandar giù bocconi roventi! Ma volenti o nolenti dobbiamo nutrirci anche in estate e non possiamo andare avanti con soli gelati e frutta!
La ricettina che vi propongo oggi vincerà la sfida a cui il caldo vi sottopone: è fresca, appetitosa e richiede pochissimi minuti di cottura. Non solo, è anche perfetta per essere portata in ufficio per la pausa pranzo (uscire per procacciarsi cibo alle 2 del pomeriggio non è piacevole!) o in spiaggia. In più è un modo per consumare del pollo o del tacchino che può esservi avanzato da precedenti preparazioni.
L’ispirazione mi è venuta da una ricetta di Monica Bianchessi, su Alice Cucina, ma con delle varianti nella salsa di condimento e nella cottura del pollo. Lei infatti suggerisce di utilizzare pollo cotto in brodo e un condimento a base di maionese e yogurt. La ricetta che vi riporto, invece, è la mia variante, ovviamente.
Provatela e ditemi che ne pensate!

Today an easy, fast and fresh recipe. Good for your lunch break, your summer dinners or lunches on the beach! Try it and tell me what do you think about it.

Ingredienti per 2 persone – Ingredients for 2 servings

1/2 petto di pollo chicken breast
100g philadelphia piladelphia cheese
1/2 limone (succo) lemon (juice)
1 uovo egg
1 spicchio di aglio garlic clove
2 carote carrots
1/2 finocchio fennel
q.b. olio di oliva e.v. extra virgin olive oil to taste
q.b. semi di finocchio fennel seeds to taste
q.b. sale e pepe salt and pepper to taste

IMG_2078

Procedimento – Method

1. Se ne avete utilizzate del pollo o del tacchino già cotto (arrosto, in brodo o alla piastra) che vi sia avanzato. Diversamente ricavate delle fettine e cuocetelo in padella in cui avrete scaldato un filo d’olio profumato con uno spicchio di aglio in camicia. Roast the chicken in a pan with a little bit of olive oil and a garlic clove (or you can also use chicken/turkey leftovers)
2. Mentre il pollo cuoce mettete a rassodare un uovo (per non più di otto minuti se preferite il tuorlo ancora un po’ lucido) e affettate le carote ed il finocchio. In the meantime boil an egg for 8 minute and cut in slices the carrots and the fennel.
3. A parte preparate il condimento diluendo il formaggio philadelphia con il succo di mezzo limone, un cucchiaio di olio, sale, pepe e qualche seme di finocchio. For the dressing mix to combine the philadelphia cheese, the lemon juice, olive il, salt and pepper and some fennel seeds.
4. Sfilacciate il pollo (o tagliatelo a listarelle), unite le carote ed il finocchio e condite con la salsina.
Completate con 1/2 uovo sodo ciascuno e buon appetito!
Cut the chicken breast in thin slices, mix in a bowl with the carrots and the fennel, dress with the philadelphia dressing and seve with a half boiled egg.

Potrebbero interessarti anche:

pollo affumicato al te nero uova fritte - fried eggs rotolini zucchine ricotta - zucchini and ricotta rolls

Pollo affumicato al te nero (Black tea smoked chicken)

Questa primavera si sta rivelando un po’ timidina: oggi fa caldo, domani rinfresca di nuovo… Però ormai iniziamo a respirare l’aria dell’estate che si avvicina ed iniziamo anche ad avere voglia di cibi freschi e leggeri, come questa insalata di pollo e riso basmati, molto particolare e per nulla difficile da realizzare a casa! Nessun ingrediente strano, nessuna attrezzatura particolare. Il mio primo esperimento con l’affumicatura e devo dire molto ben riuscito!
Summer is coming and we all want fresh and light recipes! This was the first time I tried to smoke something at home and I was really surprised about how simple it is. You don’t need strange ingredients nor tools for this recipe! Try it!

pollo affumicato al te nero

Il nome della ricetta può far apparire la ricetta più complessa di quello che in realtà è, ma vi garantisco che è un piatto che si prepara in poco tempo, con ingredienti che probabilmente avete già, adatta anche per la pausa pranzo fuori studio, perché va servita fredda o tiepida. La ricetta l’ho presa, dal volume dedicato al Pollo della collana I colori della Cucina di Alice Cucina Magazine.  E poi, non ci crederete, è piaciuto pure a quello schizzinosetto di mio marito, per cui state tranquilli che anche i vostri bimbi più capricciosi lo gradiranno!

Ingredienti per 4 persone – Ingredients for 4 servings

400g petti di pollo chicken breast
120g riso (basmati) + 1 cucchiaio rice (basmati) + 1 tbs
q.b. olio olive oil to taste
1 limone, succo lemon juice
q.b. erba cipollina (io non l’ho messa) chive (I didn’t use it)
q.b. rucola, prezzemolo, basilico rocket, basil, parsley
1 cucchiaio di te nero black tea
2 cucchiaini zucchero di canna tbs of brown sugar
q.b. sale salt to taste

Procedimento:

1. Lessare il riso.
Cuocere i petti di pollo al vapore in un cestello per circa 20 min. Se non avete il cestello per la cottura al vapore va bene anche uno scolapasta d’acciaio.
Io l’ho lessato proprio sulla pentola del riso in cottura, in quanto ho usato fettine di pollo e non petti interi. Ad ogni modo, se il riso dovesse cuocere prima del pollo, una volta scolato il riso dovete recuperare l’acqua di cottura e portare a termine la cottura del pollo.
Cook the rice. Steam the chicken breast (I put them on the rice).

pollo vapore

2. Quando il pollo è ben cotto, rivestite con un foglio di carta stagnola il fondo di una padella. Aggiungete un cucchiaio di te nero, due cucchiaini di zucchero e 1 cucchiaio di riso (basmati). Mescolate i vari ingredienti, coprite con un coperchio e lasciate scaldare a fuoco dolce. Non appena inizia a formarsi del fumo disponete sulla padella il cestello con il pollo già cotto. Coprite e fate affumicare per 20 min (anche 10 sono sufficienti, più resta più si impregna di fumo). When the chicken is cooked, cover a pan with aluminium foil. Put on it 2 tbs of black tea, 2 tbs of sugar, 1 tbs rice. Mix all the ingredient, cover and heat.
When you will see some smoke put the steam basket with the chicken on it. Cover and let it smoke for 10 to 20 minutes.
 

affumicatura

3. Condite il riso con olio, limone ed un trito aromatico di basilico, rucola e prezzemolo.
Dress the rice with lemon juice, olive oil and the herbs chopped.
4. Servire il pollo tagliato a listarelle adagiato sul riso condito come sopra e cospargete con qualche fogliolina di rucola ed eventualmente il trito di erbe che vi è avanzato. Buon appetito Serve the chickem cut in slices upon the rice with some rocket leaves

pollo affumicato al te nero

Provatelo e mi direte!


Potrebbero interessarti anche:

pollo alle mandorle  Pomodori farciti al forno Straccetti di vitello

Altre ricette con pollo – Altre ricette con il riso – Altre ricette piatti unici

Pollo alla cacciatora in bianco (Braised chicken)

Buondì amici. Vengo fuori da giornate che mi hanno distrutta davvero, non vedo l’ora che arrivi il week-end anche se… c’è da fare anche il sabato e la domenica!!!
Good morning dear friends. The past two days were  terrible at work! I ‘m real tired and proved! I ‘m desperately  looking forword to the weekend, even if I will be a little busy this one!!!

Oggi ricettina semplice ma gustosa a base di pollo, una versione alternativa del pollo alla cacciatora La ricetta è presa dal numero di I colori delle Cucina di Alice dedicato al Pollo, appunto. Ho comprato diversi di questi volumetti in formato eBook dall’app store del mio iPad. Il prezzo dell’eBook è convenientissimo, meno di due euro (contro i 10 € delle versioni cartacee non vendute insieme alla rivista) e le ricette presentate in questo ed altri volumi sono davvero molto invitanti. Come sapete non mi viene nulla in tasca a darvi questi suggerimenti, però fatevi un giro nell’app, secondo me troverete molte cose carine! Sorriso
So today we have a really simple recipem but really tasty as well! An alternative version of the Cacciatora chicken (such a braised chicken) without tomato. I found it in an inexpensive book bought in the App Store of my iPad, related to Alice Cucina Magazine.

pollo cacciatora

Ingredienti per 4 persone (Ingredients for 4 servings):

  • un pollo ruspante già pulito di circa 1kg (io petto di pollo tagliato a cubetti)
    (a 1Kg free-range chicken or choppen chicken breast)
  • 1 cipolla (onion)
  • 2 spicchi di aglio (2 garlic cloves)
  • 2 acciughe sotto sale (2 salted anchovies)
  • 40 olive di gaeta snocciolate (io olive nere salentine)  (40 olives)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco (1/2 cup white wine)
  • a piacere qualche pomodorino (tomatoes as you like them)
  • 2 cucchiai di aceto  (2 tbs vinegar)
  • olio evo (extra virgin oliv oil)
  • sale e pepe (salt and pepper)

Procedimento (Directions):

  1. Lavate il pollo, asciugatelo quindi tagliatelo a pezzi. Affettate sottilmente la cipolla e tritate metà delle olive. Dissalate le acciughe, spinatele e tritatele.
    (Cleanse the chicken and chop it into 8 pieces. Slice the onion and half part of olives. Remove the salt from the anchovies)
  2. Rosolate il trito di cipolla con l’aglio in una casseruola con un filo di olio. Unite i pezzi di pollo, un pizzico di sale e un giro di pepe. Rosolateli in modo uniforme finchè non saranno dorati da tutti i lati.  (Lightly brown the onion and the garlic with the oil, then add the chicken, a pinch of salt and some pepper. Brown it in all sides.)
  3. Unite quindi le olive (tritate e intere) e il trito di acciughe. Bagnate con il vino e con due cucchiai di aceto e fate evaporare.  (Add the olives and the anchovies. Pour the wine and  the vinegar and let them evaporate)
  4. Bagnate quindi la carne con poca acqua e portate ad ebollizione. Fate cuocere a fuoco basso per altri 45 min. (per il pollo fatto a pezzi, per il petto di pollo basteranno 15/20 min) irrorando di tanto in tanto il pollo con la salsina che si sarà formata.
    (Add some water and let it boil. Cook over low heat for 45 min, – for the breast even less – dressing  with itself sauce as needed)
  5. Servire con insalata verde e… Bon Appetìt! (Serve with some green salad and… Bon Appetìt!)

Suggerimento salvatempo: Se ne preparate in maggiore quantità potete invasettare il pollo ancora bollente, appena spegnete il fuoco, capovolgere i vasetti ben chiusi per far formare il sottovuoto, e una volta freddati, conservarli in frigo per una decisa di giorni (io faccio così per avere cibarie di scorta per la pasua pranzo o la cena lampo al ritorno dal lavoro)

pollo cacciatora

… con il proposito di proporvi per il 2013 più di soli tre secondi come l’anno passato!!!! ;D
(I wish to share with you in the 2013 more meat dishes than the last year!!! A bocca aperta)


Potrebbero interessarti anche (see also)

Pollo alla diavola pollo alle mandorle pollo ai funghi - chicken and mushrooms

Vai all’elenco completo dei secondi

Pollo alla diavola della Parodi!!?

Non si dica che la Cle non è una persona attenta alle richieste dirette del suo pubblico!
Do not say that Cle does not grant follower’s requests!!!

Dalla Vale che su Twitter chiedeva una ricetta di Vitello Tonnato alla Dani che chiede maggior numero di ricette di base (arriverà pure il post dedicato alla pasta frolla per ora c’è la videoricetta!), passando per DJade che mi ha dato lo spunto per iniziare a tradurre le ricette perché mi dispiaceva che guardasse solo le foto, ammettetelo: mi piace tenervi contenti! Soprattutto quando le richieste provengono dal gruppetto di persone che questo blog l’ha visto nascere quasi due anni fa! Come? come potrei scontentarvi?
I just granted Vale’s request regarding the Vitello Tonnato recipe, and Dani’s one claiming for more basic recipes, and also DJade not-written request, who used to follow my blog only for the pictures, so I decided to translate the new recipe in english… Just say that: I love to meet your wishes! Expecially when I deal with earlier followers ones!

Oggi esaudisco il desiderio espresso da Lilla qualche giorno fa, che vorrebbe più salato, meno passaggi, meno sbattimento, più “già pronto”… insomma… più Parodi! Sorpresa
Today I meet Lilla’s request, claiming for more easy, ready-made-ingredients recipes. In a word: more Mrs Parodi’s style cuisine!!! (I talked about her in this posts and I won’t spend more words!!!)

Quello che penso della Parodi è inutile ripeterlo, però ogni tanto qualche spunto lo si può cogliere anche dalla sua trasmissione. Questo pollo alla diavola l’ho preparato diversi mesi fa poco dopo averlo visto nella sua trasmissione, sguarnito però delle patate che completavano il suo piatto.
But… something good come also from her cooking show, and here it is this “Devil’s style chicken” (in Italy a “Devil’s style” recipe is somethin spiced and hot). She completed the recipe with some baked potatos, I didn’t, but I give you the recipe too, becouse I think that would be the right complemet.

pollo alla diavola

Le foto non sono un granché ma il pollo ha il suo perché! La cosa interessante della ricetta è il metodo di cottura che farà creare una invitante crosticina molto gustosa. Vi invito a provarlo, una gran bella scoperta! Come vi dicevo io le patate non le ho fatte, ma ve ne lascio comunque la ricetta, essendo il giusto complemento di questo pollo.

Ingredienti per 4 persone (for 4 servings):

  • 4 coscette e 4 ali di pollo – 4 chicken legs and wings
  • 5/6 cucchiai di olio evo – 6 tbs olive oil
  • sale q.b. – salt
  • un rametto di rosmarino  – rosemary
  • 4-5 patate novelle ben pulite –potatos
  • 1 cucchiaino di paprika – paprika
  • pepe nero da macinare – pepper
  • 2 spicchi di aglio – 2 garlic cloves
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato – 1 tbs parmesan cheese

Procedimento (Directions):

  1. Praticate due taglietti sulla pelle del pollo e mettere la cosciotte e le ali in padella con olio e sale (io ho aggiunto anche la paprica e l’aglio in camicia).
    Make some cuts on the chiken skin and put it in a pan with oil, 1 clove of garlic, paprika and salt.
  2. Coprire il pollo con  pentola piena d’acqua per tenerlo ben schiacciato sulla superficie della padella come in foto (se necessario tra il pollo e la pentola piena d’acqua mettete un’altra padella).
    Cover the chicken with anoter pot filled with water: it will press the chicken against the pan and let the chicken become crispy.
    DSCN1393
  3. Rosolare a fuoco medio/basso per circa 40 minuti (la Parodi dice 30, ma secondo me è meglio abbondare). Se necessario aggiungete un goccino di acqua se vedete che il liquido di cottura si è del tutto asciugato.
    Let the chicken cook for 40 min. If needed add some water (little by little).
  4. Girare le coscette e le ali per cuocere sul secondo lato, ricoprirle ancora con la pentola piena d’acqua per almeno altri 20 minuti.
    After that time, turn the chicken, put again the pot on them and cook for other 20 or more minutes. The more it cooks, the better it is!
  5. Mentre il pollo cuoce preparare le patate: tagliarle a spicchi, e condirle con paprica, pepe, aglio, parmigiano, olio e sale e mescolare bene. Infornare le patate e cuocete a 180-190 gradi per circa 45 minuti.
    In the meantime prepare the backed potatos: cut them in quarters and dress with oil, paprika, salt, pepper and garlic. Put in pre-heaten oven at 350°F for 45 min. 
  6. Servire caldo con patate e/o insalata.
    Serve hot with potatos and greens salad.

pollo alla diavola


Potrebbero interessarti anche (see also):

pollo ai funghi - chicken and mushrooms pollo alle mandorle saltimbocca alla romana

Pollo alle mandorle

Pollo alle mandorle

La cucina cinese mi piace si, ma a piccole dosi! Ci vado molto di rado nei ristoranti cinesi ma gira e rigira, dopo gli involtini primavera, il piatto che preferisco è il pollo alle mandorle. Quindi appena ne ho avuto sotto mano una ricetta che mi sembrasse fattibile mi sono armata di salsa di soia e cucchiaini “matrix” come li ha definiti il mio Amour per fare il mio pollo alle mandorle… a piccole dosi! Un’idea carina per una serata-cinema a casa con gli amici con cena a base di stuzzichini o per un brunch (per altre idee vedi qui e qui).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 2 petti di pollo (interi o a fettine)
  • 150g riso basmati
  • 4 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di maizena (amido di mais)
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 40g di mandorle (io le preferisco non pelate, per una versione più chic usate quelle a filetti)
  • due cucchiai di olio di oliva di gusto non troppo forte

Procedimento:

  1. In una terrina mischiare la salsa di soia con lo zucchero, la maizena e l’olio.
  2. Tagliare il pollo a cubetti e immergerlo nella marinata. Coprire con pellicola e lasciare riposare in frigo per almeno 30 min.
  3. Fate rosolare il pollo in padella con la sua marinata. Nel frattempo cuocere il riso (una parte di riso e due parti di acqua, in modo tale che arrivato a cottura non sarà necessario scolarlo).
  4. Se vi accorgete che la salsina del pollo si addensa troppo aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e continuate la cottura. A fine cottura aggiungere le mandorle.
  5. Disporre il riso sul fondo dei cucchiai di servizio appiattendolo leggermente, adagiare sul riso il pollo e condire con un’emulsione di olio e salsa di soia (a piacere).In alternativa la monoporzione può essere servita in bicchierini.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Per la ricetta ho preso spunto apportando delle modifiche in una presente su Bicchierini Sfiziosi della De Agostini. I cucchiai curvi da brunch in alluminio usa e getta li potete trovare da HappyCasa, 1,50€ 10 cucchiai. Per un’altra ricetta del pollo alle mandorle clicca qui.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Partecipo con questa ricetta alla raccolta tutti pazzi per il brunch di mammazan


Potrebbero interessarti anche:

Bicchierini di fave  pollo ai funghi

Cotolette di pollo con salsa ai funghi

Questo è un altro piatto da leccarsi i baffi che prepara mia madre… L’ingrediente segreto di mia madre però proviene dalle scorte di “detush staff” (=commerciabili solo in Tedeschia) che ci porta mio zio dalla Germania, tuttavia si può ottenere un ottimo risultato anche senza! E se siete a dieta vi garantisco che la versione light (che trovate qui) è altrettanto appetitosa ed appagante.

pollo funghi

Ingredienti per 4 persone

  • 500g petti di pollo impanati
    Per rendere più gustosa la panatura aggiungete al pangrattato un cucchiaio di formaggio, una grattata di aglio e un trito di salvia Occhiolino
  • 700g funghi misti o champignon
  • qualche pomodorino o due cucchiai di passato di pomodoro (facoltativo)
  • Olio q.b. (almeno 6/8 cucchiai)
  • peperoncino piccante
  • sale
  • prezzemolo
  • uno spicchio di aglio
  • tre cucchiaini rasi di farina o fecola di patate
  • brodo q.b. anche granulare

Procedimento

  1. Fare un soffritto con olio, aglio e insaporire i funghi. Lasciar cuocere in una padella a fuoco vivo con il coperchio, aggiungere il pomodoro, una tazza d’acqua o brodo. Aggiustare di sale.
  2. Quando i funghi sono cotti aggiungere la fecola di patate stemperata in mezzo bicchiere d’acqua o brodo e unire al sughetto lasciando ritirare ed addensare un poco la salsa.
  3. Nel frattempo friggere le cotolette di pollo. Quando le cotolette sono pronte mischiarle alla salsa di funghi e servire con abbondanti cucchiaiate di salsa. La scarpetta è d’obbligo, oppure, potete accompagnare il pollo a del riso bianco che poi condirete con la stessa salsina ai funghi.

Suggerimento salvatempo: Potete preparare la salsa ai funghi in maggiore quantità, invasettarla quando è ancora bollente, appena spegnete il fuoco. Capovolgete quindi i vasetti ben chiusi per far formare il sottovuoto, e una volta freddati, conservarli in frigo per una decisa di giorni (io faccio così per avere cibarie di scorta per la pasua pranzo o la cena lampo al ritorno dal lavoro). Come detto è ottima sia con le cotolette ma anche per condire del riso o della pasta.


Potrebbero interessarti anche:

pollo alle mandorle  polpette di pane  saltimbocca alla romana

Fagottini di pollo con patate e bresaola

Di questa purtroppo non ho la foto, li ho cotti mentre c’erano i miei ospiti e non ho potuto ovviamente fotografare i bocconi!
cmq sono stati spazzolati tutti, e sono stati chiesti dei bis!
Il bimbo non la smetteva di dire “che buono questo pollo”! :mrgreen:

Ingredienti per 6 persone

  • 700g petti di pollo, passati al batticarne
  • 400g patate
  • 1 o 2 cucchiaio di olio
  • 1 etto di bresaola tagliata a listarelle
  • formaggio (io ho messo del parmigiano, ma va bene anche dell’Asiago o emmenthaler) 

Lessate le patate con la buccia per 35 min (o 7 min nel micro).
Sbucciatele e passatele allo schiacciapatate e raccoglietele in una terrina. Unite l’olio, il formaggio e la bresaola e mischiare il tutto.
Dopo aver battuto un po’ le fettine di pollo porre al centro una cucchiaiata di patate e chiudere a fagotto o portafoglio ripiegando all’interno i lembi della carne, se necessario chiudere con uno spago da cucina.
Cuocere i petti di pollo alla piastra o in padella ben calda con il coperchio che toglierete per far asciugare il tutto negli ultimi minuti di cottura.
Accompagnate con una salsa, es ai funghi.

Ricetta presa da La Cucina-CdS, Novembre 2009.


Potrebbero interessarti anche:

braciole di maiale con mele  involtini di verza riso e carne  pollo ai funghi