Patate Sabbiose – Videoricetta semplice semplice

È passato molto tempo dalla mia ultima Videoricetta… La verità é che inseguo la perfezione, che, si sa non esiste e quindi ci porta a non fare. Quindi ho deciso che intanto ricomincio a caricare video su YouTube, la perfezione arriverà con il tempo! Siete d’accordo? Questo video l’ho modificato e caricato in meno di un’ora, in macchina grazie ad una nuova app che sto testando sul telefonino! Non è perfetto ma è un grandissimo risultato date le premesse! XD

Ingredienti per circa 4 porzioni:

8 patate medie 6 cucchiai olio evo 1 cucchiaino di sale 1 cipolla 1 rametto di rosmarino 30g pangrattato

Annunci

Crocchette di riso

[English version coming soon] Siete già in modalità dieta? Io si! Ma prima di avviarmi per la strada del mangiar sano ed equilibrato mi sono concessa questo peccatuccio di gola, che devo condividere con voi prima che anche per voi sia troppo tardi! Le crocchette di riso, facili e golose! Poi sono anche le preferite di mio marito per cui con un solo piatto (ogni tanto) faccio la felicità di entrambi!

Oltretutto avevo anche appena comprato sul sito di Zalando questo splendido set della Zak, per cui quale modo migliore di inaugurarlo se non intingendo le crocchette in tante salse quante sono le ciotoline a disposizione!?! 😀

crocchette riso

Ingredienti per 14/15 supplì medi:

  • 250g di riso
  • tre cucchiai di sugo al pomodoro (sarebbe meglio un sugo di carne o anche un ragù)
  • brodo vegetale
  • 50g parmigiano grattugiato
  • una noce di burro
  • a piacere ripieno di qualsiasi cosa abbiate in frigo, ma son buoni anche “plain”
  • 1 uovo grande
  • farina e pangrattato q.b.
  • sale q.b.

Procedimento

  1. Cuocere il riso nel brodo con il sugo al pomodoro, aggiungendo altro brodo solo al bisogno. L’effetto da ottenere è tipo risotto molto tirato. Lasciatelo al dente.
  2. Spegnete la fiamma e unite il parmigiano ed una noce di burro. A piacere potete unire una scatoletta di simmhenthal, che è l’ingrediente segreto delle crocchette della mia mamma!
  3. Lasciare intiepidire sino a che il riso non diventerà di una temperatura “lavorabile” a mani nude.
  4. Fare delle pallottole e passarle prima nella farina, poi nell’uovo e infine pangrattato. A piacere aromatizzate l’uovo e/o il pangrattato con pepe o erbe aromatiche.
  5. Friggere in olio evo oppure (per un peccato con le ali) nello strutto

Nota: più sono caldi meno si sentono i sapori, quindi se dovete consumarli appena fatti fate in modo che il riso sia bello sapido!

Servire con insalata e salsine! Bon Appetit!

crocchette di riso


Potrebbero interessarti anche:

arancini  sofficini home made  polpette di pane

Carciofini sott’olio (Artichokes in oil)

I carciofi saranno “di stagione” ancora per poco! Non posso attendere oltre per darvi questa gustosissima ricetta per preservarne un po’ per i prossimi mesi… L’inverno sta arrivando! Se possibile utilizzate carcofini provenienti dal vostro orto o comunque da una piantagione biologica, in cui non vengono utilizzati pesticidi o altra roba chimica, anche per evitare la contaminazione delle vostre conserve con prodotti poco sani o peggio dannosi.
(It is artichokes time and… winter is coming! I have to share with you this delicious recipe I made with my mom last year. I suggest you to use organic artichokes to avoid any contamination in your preserves.)

La ricetta è presa da un libricino che adoro e di cui vi ho già parlato in altre occasioni: Le Conserve di Anna, e contiene ricette tradizionali, in cui è racchiusa la sapienza di una volta.
(The recipe cames from a little book that I love and that contains many “grandma style” recipes, all delicious!)

Carciofi sott'olio

Oltre che come antipastino veloce o goloso companatico mi piace tantissimo l’idea di utlizzare le conserve come idea regalo, magari in barattolini più piccoli, per chi li ha assaggiati e ne ha chiesto il bis! Vi posso garantire che i ringraziamenti saranno infiniti!
(Of course they are perfect as an appetizer or side dish. But you can also use it as a delicious edible gift!)

Ingredienti – Ingredients:

  • 1k carciofi già puliti – artichokes
  • 1lit. olio evo – extra virgin olive oil
  • 1lit. aceto bianco – vinegar
  • 200 ml vino bianco – white wine
  • 2 limoni – lemons
  • 2 foglie di alloro – laurel leaves
  • 4 chiodi di garofano – cloves
  • 10 grani di pepe bianco – peppercorns
  • sale q.b. – salt to taste
  • altre spezie/aromi di vostro gradimento

Procedimento – Directions:

  1. Mondate i carciofi eliminando tutte le foglie esterne e le punte. Immergeteli in acqua acidulata con succo di limone per evitare l’ossidazione. Se i carciofi sono di media grandezza tagliateli a metà.
    (Cleanse the artichokes and put in water with lemon juice, so they will not become oxidized. If needes cut in half)
  2. In una pentola sufficientemente capiente versate il vino e l’aceto. Aromatizzate con l’alloro, i chiodi di garofano, il pepe bianco e la scorza di limone grattugiata.
    (Put in a pan the wine and the vinegar woth laurel, grated lemon peel, cloves and peppercorns)
  3. Quando il liquido bollirà tuffateci dentro i carciofi facendo in modo che siano completamente coperti dal liquido. Se necessario aggiungete altro vino e aceto in parti uguali.
    (When the wine is boiling add the artichokes. It they are not fully covered add more wine and vinager in the same dosage)
  4. Bollite per mezz’ora (venti minuti se avete tagliato i carciofi a metà), quindi scolateli e lasciateli riposare coperti con un canovaccio per almeno 12 ore.
    (Boil for 20 or 30 minutes, depending on the artichokes size, then drain them and cover with a towel. Let rest for 12hours)
  5. Sistemate nei vasetti precedentemente sterilizzati, facendoli bollire per circa 10 min. e coprite con olio fino a coprire completamente. Richiudete possibilmente utilizzando capsule integre o nuove, sterilizzate anch’esse. Nei giorni successivi controllate i vasetti perché potrebbe essere necessario un rabbocco d’olio.
    (Divide in sterlized jars and cover with olive oil. Use sterilized caps to close the jars. In the next days add more oil if needed).
  6. Per consumare i carciofi attendere almeno 40 gg, anche per verificare che non si siano formate muffe. Quando li utilizzate fate attenzione sempre che tutti i carciofi siano completamente coperti d’olio.
    (Wait at least 40 days prior to serve them)

Potrebbero interessarti anche (See also):

melanzane in agrodolce  cavolfiori stufati - braised cauliflower